Salone dell'automobile di Ginevra. Gli esotici

Cosa sarebbe il nostro mondo automobilistico senza i piccoli produttori? La nostra vita automobilistica quotidiana è dominata dal linguaggio del design del marchio Wolfsburg e dei suoi satelliti, che possono essere terribilmente noiosi. Ginevra è il palcoscenico perfetto per i piccoli selvaggi che sono il sale nella zuppa automobilistica. Benvenuti in Pagani, Italdesign and Co.

Exote riarrangiato: Pagani Huayra
Exote riarrangiato: Pagani Huayra

Le storie dei piccoli produttori sono più drammatiche e interessanti di quelle dei grandi marchi. A Ginevra, la casa automobilistica sportiva Gumpert era sorprendentemente di Altenburg in Turingia. Il nostro team ha già pensato che il marchio fosse nell'aldilà dei sogni di auto super sportive. Ma Gumpert ha trovato un nuovo investitore ed è ancora vivo.

Morgan è una costante tra gli esotici. La tradizionale fucina inglese ha ristampato il tre ruote e offre macchinine per un sacco di soldi. Ma tradizione, divertimento, follia e individualità senza fine. E questo da solo non ha prezzo, perché è divertente. Chiunque sia interessato a spostarsi su tre ruote può fermarsi a Merz & Pabst, un'istituzione Morgan, in Germania. Un razzo a tre ruote viene lanciato sull'isola a poco meno di £ 28.000,00.

Un tre ruote è un piccolo cambiamento nel campionato di auto sportive super. Era a Ginevra Koenigsegg, produttore svedese numero tre, rappresentato con il veicolo dell'anniversario "Hundra". Di fronte stava Pagani con la Huayra, che ha attirato più interessati di tutti i veicoli ecologici di piccole case costruttrici presenti ovunque in fiera. Noi, o meglio io, abbiamo rinunciato alle immagini dei veicoli di distribuzione. Il design da solo rovina la giornata e l'idea di doverla guidare è un incubo. Il blog è scritto da "Petrolheads" e noi lo sosteniamo.

Arrivederci Ginevra! 2014 siamo tornati!
Arrivederci Ginevra! 2014 siamo tornati!

Infine, c'è stato un regalo di compleanno speciale: l'Aston Martin ha compiuto 100 anni e Bertone si è congratulato con gli inglesi con uno “Shooting Brake Study”. Sulla base del Rapide, c'era un pezzo unico che i giornalisti avevano assediato. Tuttavia, i fan combinati e i proprietari di cani non hanno alcuna possibilità. La produzione in serie non è in vista.

Abbiamo apprezzato Ginevra e l'atmosfera. È stato bello in Svizzera e torneremo nel 2014. Forse di nuovo come blogger e in uniforme Saab. Forse solo perché il salone dell'auto è divertente. E forse, sì, lo desideriamo, Saab 2.0 avrà quindi uno stand in fiera. Ginevra sarebbe allora ancora più attraente!

Testo: tom@saabblog.net

Immagini: saabblog.net