SAAB: una storia di successo

I blogger sono più vicini. Sono testimoni contemporanei, riferiscono più velocemente di altri media e si sono specializzati principalmente in un argomento. Se scrivi un blog per il marchio cult Saab, sperimenti molti alti e bassi. Gli ultimi mesi sono stati un giro sulle montagne russe e la resistenza a volte è messa a dura prova. Tanto meglio quando puoi scrivere di una storia di successo di Saab. Una storia di successo "made in Germany".

Il futuro e una lunga strada. La nuova casa Saab a Eschborn

Flashback all'inizio di una "Saab inside story". 19 dicembre 2011. A quel tempo non sembrava un successo. Al contrario, tutto sembrava nero come la pece. Victor Muller aveva presentato istanza di fallimento per Saab Automobile AB quel giorno. Nel pomeriggio ha salutato i dipendenti dell'International Market Call, non senza cercare di incoraggiarli. La legge svedese consente a Saab di tornare sul mercato fuori dalla bancarotta, secondo la sua nota. E poi "... fino a gennaio, ci risentiremo". È stata l'ultima teleconferenza di Muller come CEO di Saab. Non è tornato.

E 'stato un brutto Natale per gli impiegati di Saab. Era anche peggio, non è stato ancora scritto, per gli impiegati internazionali. A Trollhättan le luci si spensero e nessuno si sentì più responsabile per i dipendenti della Saab in tutto il mondo. Molti saabiani qui in Germania hanno una grande famiglia che ha bisogno di essere nutrita. Era un oscuro Natale 2011, lasciato solo dalla Svezia, e in questa situazione alcune luci si spensero in alcune compagnie nazionali.

Anche se in alcuni paesi sono state staccate le spine, in Svezia, Inghilterra e Germania - per citarne solo alcuni - le cose sono continuate dopo una breve tregua. Le sfide erano grandi e c'era un misto di primi giorni, spirito Saab e volontà incondizionata di avere successo.

A Nyköping, presso la Saab Parts AB indipendente, è stato necessario creare nuove strutture. Coinvolto negli intrecci di un gruppo, molte attività amministrative sono state svolte a Trollhättan. Queste strutture si erano staccate durante la notte. In Germania sembrava ancora più minaccioso.

Come filiale di Automobile AB, il mercato tedesco dipendeva dalle strutture di Trollhättan. Ma questi avevano cessato di esistere. Servivano improvvisazione e coraggio. Nei mesi della crisi, Blog e Saab erano in stretto contatto e spesso c'erano telefonate notturne con un dipendente Saab. A fine dicembre e inizio gennaio, in particolare, ci sono state molte conversazioni e, sospetto, poco sonno. Ma era chiaro ... Saab Germania sta combattendo e non si arrende. Si prosegue.

Le aziende di computer sono fondate in garage. Che dire delle case automobilistiche che hanno il coraggio di ricostruire? Il riavvio di Saab ha avuto luogo negli uffici provvisori di Francoforte-Fechenheim e in un ufficio a casa. Una situazione eccezionale, a causa della situazione speciale, una partenza in una nuova era. I contratti di lavoro? L'occupazione era in queste settimane selvagge con una stretta di mano. La parola si applica. Pagamenti salariali dalla Svezia? Vieni, in qualche modo. I contratti orali hanno tenuto fino ad oggi. Nel frattempo, sono stati fissati per iscritto e il pagamento dello stipendio è sempre avvenuto. È normale? Quello è Saab. Questo è il famoso spirito Saab.

La situazione non è stata più facile nei primi mesi dell'anno 2012. La Banca GMAC ha raccolto le auto aziendali in tutto il mondo sulla base di un trasferimento di sicurezza globale effettuato con Trollhättan. Nessuna macchina aziendale, nessun servizio sul campo. Dalla Svezia, anche con la creazione di strutture e con la messa in sicurezza dei contratti di fornitura, non c'era da aspettarsi aiuto.

Saab centro di Francoforte
Passato: centro Saab a Francoforte-Fechenheim. Qui c'erano gli uffici improvvisati.

La forza vendita deve correre. La presenza in loco, il famoso “sventola bandiera”, non ha alternative in questa situazione. Quindi hanno dei veicoli. Ogni dipendente ha trovato la sua soluzione molto personale. Quindi una Saab 902 usata è tornata nei servizi Saab e ha fatto carriera in ritardo. Altri dipendenti hanno preso in prestito auto da amici. Quindi una flotta selvaggia si è riunita. A volte le auto più avventurose, che poi venivano parcheggiate dietro l'angolo al raduno. L'impiegato Saab visita il concessionario a piedi. Molti partner Saab avranno espresso i loro pensieri.

Durante le riunioni del team, una flotta colorata di diverse marche si trovava di fronte alle porte. Nessuno avrebbe sospettato un evento dalla Saab Germania. Saab sotto copertura! Questi furono i mesi fondanti in movimento. Nel frattempo, il servizio di campo di Saab guida di nuovo con i veicoli giusti attraverso la Repubblica.

I mesi passarono e una storia di successo nacque in Germania. Con un sacco di impegno personale e buone idee. E con l'aiuto dei fan di Saab, senza i quali non avrebbe funzionato. Hanno fatto una dichiarazione chiara per il loro marchio. Invece di passare a workshop indipendenti, hanno mantenuto la loro fedeltà ai loro concessionari, investendo denaro nelle loro auto. I dati di vendita sono aumentati, per Saab Partner e la filiale tedesca di Saab Parts AB un segnale chiaro.

Nel frattempo molte buone idee sono andate dalla Germania a Nyköping. Molti sono stati rilevati, hanno contribuito al miglioramento del business. Il mercato tedesco è importante e uno dei mercati chiave. La nostra voce è ascoltata in Svezia. La fornitura di pezzi di ricambio con parti originali è oggi di alto livello, il sito è stato ridisegnato.

Per diversi mesi, la filiale di Saab Parts AB, che ora è una sussidiaria indipendente della Svezia, ha trovato una nuova casa a Eschborn. La Swedish Distribution Services Germany GmbH, il nuovo nome, porta ancora l'orgoglioso logo Saab ed è responsabile per la Germania e l'Austria.

Come fan del marchio e come blogger direi: tutto è stato fatto bene! Anche se i tempi erano difficili e richiedevano molto impegno. Continua, la storia del successo non è ancora finita. Il team di start-up, come lo chiamo ora, riceverà personale aggiuntivo. La gamma di prodotti viene migliorata e ulteriormente ampliata. Per noi, i clienti che viaggiano ogni giorno con la loro Saab, faranno molto nei prossimi mesi. Posso dire, dare più servizio intorno alle nostre macchine, perché a Eschborn mi è stato concesso un piccolo sguardo nel futuro.

Una storia di successo può essere continuata solo se si adatta a tutti i lati. Per Saab, i partner e per i fan. Stiamo andando bene.

Testo: tom@saabblog.net

11 pensieri su "SAAB: una storia di successo"

  • vuoto

    Non condivido abbastanza l'ottimismo. Qui a Bad Salzdetfurth c'era un servizio SAAB fino a poco tempo fa, ma il simpatico concessionario Opel ha ora assunto un servizio FORD. Non sempre riusciva a procurarsi i pezzi di ricambio. Il mio specchietto esterno sinistro non è stato motorizzato da mesi (sembrano anni) che non è stato retratto o regolato usando il motore, presumibilmente è il motore, ma non è disponibile, beh, ci sono cose peggiori, ma ora mi chiedo dove posso trovare il mio SAAB dovrebbe andare alle ispezioni ecc., In realtà sono soddisfatto dell'officina e del servizio, ma ora ho dei dubbi sull'impegno per il marchio SAAB.

    Devo parlare seriamente con lui! 😉

    Saluti da Bad Salzdetfurth

    • vuoto

      Dipende dal laboratorio. Sul posto potrebbe o non voler aiutare, il rivenditore con marchi GM è lì, ma senza interesse. Se guidi qualche chilometro e cambi stato, allora c'è una piccola operazione Saab che Tom ha scritto molte volte. Presumibilmente le parti non consegnabili erano improvvisamente ordinabili e consegnabili. Nel frattempo, sono diventato cauto, perché spesso manca solo l'impegno e non è SAAB.

    • vuoto

      Ciao Ulrich,

      provalo a Vienenburg a Saab Stephan - ci andrò.
      Oppure cerca di ottenere le parti da solo tramite Skandix o Scanimport.
      A loro piace anche aiutare al telefono.

      Saluto
      Marcus - da Peine

  • vuoto

    Caro Tom,
    Grazie per i vostri contributi molto istruttivi e sentiti, che mi piacciono sempre
    lettura.
    Anche se ora tutti gli amici SAAB fluttuano nel settimo cielo, ecco due commenti dalla vita reale:
    1) La fornitura di pezzi di ricambio è ancora un'imposizione seria.
    Tempi di consegna di tre settimane per una valvola EGR, alternatori difficilmente disponibili, doppio turbo e cambio automatico.
    Tutte cose che regolarmente rinunciano al fantasma delle stampelle diesel e si romperanno ancora e ancora a causa del design delle stampelle diesel.
    So di cosa sto parlando: due 9.3 TTiD e un vecchio, ma molto affidabile 900/2 sono miei e guido SAAB dal 1983.
    2) Forse il signor Schuhmacher riesce a pubblicare un utile repertorio di workshop per l'intera area di lingua tedesca con breve preavviso.
    Per qualcuno come me che percorre 60.000 km all'anno con la SAAB, un elenco di officine regionali non è affatto utile.
    E nessuno conosce l'ADAC comunque.
    Cordiali saluti,
    Peter Witzel.

  • vuoto

    Caro Joachim,
    Stai calmo e aspetta la primavera dell'auto 2013 …….
    Saluti dalla Svizzera

  • vuoto

    Sono d'accordo con le opinioni precedenti e, come già detto ieri, mi piacerebbe avere rifornimento da Trollhättan sotto forma di un nuovo veicolo.

    Spero sinceramente che il rapporto dettagliato di Tom, con riferimento al famoso spirito SAAB, venga letto anche dai leader NEVS.

    Se SAAB 9-3 di nuovo per produrre il II nella vecchia forma di progetto, ma la sua non può essere fatto, avrei ovviamente preferirebbe un 9-3 o 9-5 sulla piattaforma Phoenix (preferibilmente con portelloni e 5 !!) vedi nel mio garage. Questo anche con un'attesa più lunga.

    Cari persone di NEVS, date finalmente un suggerimento che potrebbe continuare in questa direzione, perché ciò toglierebbe un carico dal cuore di molti appassionati di SAAB.

  • vuoto

    Storia di classe. Il blog ha un potenziale di culto!

  • vuoto

    È un passo in avanti e ammettiamolo, gente, chi ha avuto il coraggio di sperare in quello dicembre? SAAB ha almeno vita 9, o cos'era? Aspettiamo la prossima estate, credo nel marchio!

  • vuoto

    Sembra molto bello e buono. Al momento, probabilmente è la cosa migliore che puoi fare con la situazione.
    Tuttavia, rimane la domanda se e quando un nuovo SAAB (non un veicolo elettrico) verrà costruito di nuovo. Altrimenti, la fazione dei "giovani" diventerà presto quella dei "vecchi". Questa sarebbe solo l'elaborazione e la cura dei veicoli per le strade fino a quando non vengono demoliti o portati solo alle riunioni SAAB.
    Ma vorrei continuare a guidare un SAAB nell'uso quotidiano con vento e tempo, perché ho preso la decisione consapevole di utilizzare un SAAB a causa della mia frequente esperienza professionale. Vorrei diventare un “youngtimer”, ancora un “oldtimer”, ma un veicolo che mi dia una sensazione di sicurezza nella guida di tutti i giorni, guida divertente e consumi bassi con potenza sufficiente. Solo il mio cervo 9-3 SC Diesel può farlo. Ma vorrei poterlo scambiare con un nuovo veicolo da SAAB dopo un certo periodo di tempo e chilometraggio.

  • vuoto

    Grazie per questa relazione eccezionale e molto ottimista 🙂

I commenti sono chiusi