Rapporto di guida Fisker Karma Ecosport

La Fisker rotola sul cortile dell'azienda a Etehad a Halstenbek con un suono "wrap - wrap". Sembra futuristico e lo è. Una delle due Karma nere appena consegnate è già stata venduta, l'altra la nuova vettura dimostrativa. Fisker chiama l'ombra "Eclipse" e sarebbe la mia scelta.

Iniziamo il nostro Fisker-Karma-Tour in "Modalità Stealth", fino a una velocità di 40 KMH l'altoparlante esterno Fisker Hybrid HZ avverte i pedoni con un suono che viene dal futuro. Siamo in viaggio con un veicolo che può percorrere 83 chilometri in modo puramente elettrico e che è l'auto più ecologica sul mercato.

Karma in nero - scusa Eclipse

Ruotiamo esclusivamente elettricamente su cerchi da 22 ″ attraverso Halstenbek. Il telaio è ben definito, ma confortevole. L'enorme tetto solare carica la batteria. Alle nostre latitudini dovresti ottenere elettricità gratuita per 350 chilometri all'anno solo attraverso il tetto solare. Puoi seguire facilmente l'alimentazione sul touchscreen. Il feed-in annuale corrisponde alla rotta da Francoforte sul Meno a Spa fino al meeting internazionale Saab. Non male !

Il Fisker è lungo quasi 5 metri e largo ben 2 metri. Non è una macchina piccola, eppure dopo pochi metri vai così d'accordo con il californiano finlandese, come se non avessi mai guidato altro. L'ergonomia è giusta! Il silenzio all'interno è impressionante. Il nostro veicolo di prova, fresco di furgone, viene accuratamente elaborato. Niente scuote, niente sembra inferiore. La prima auto di serie di Henrik Fisker è fantastica. Benvenuto nella classe superiore!

Modalità Stealth di Fisker: chilometri 83 puramente elettrici

Esci da Halstenbek, il nostro tour ti porta sulla strada di campagna. In “modalità stealth”, passa da 0 a 100 in 7.9 secondi in modalità puramente elettrica. Che è solo metà della storia. La potenza di trazione è enorme, solo con alimentazione a batteria e la coppia di 1300 Nm dei motori elettrici, accompagnata da un rumore simile a un jet, è semplicemente divertente. Catturato ! Guido un'auto elettrica politicamente corretta e scrivo di divertimento. Dove dovrebbe finire?

È davvero impressionante in modalità sport. L'interruttore a bilanciere di sinistra sul volante accende l'2 Liter Turbo e, come motore fisso, fornisce energia alle batterie agli ioni di litio con un massimo di rivoluzioni 3000. In ogni condizione operativa rimane un'automobile alimentata a batteria. Il Karma a trazione posteriore corre fino a 200 chilometri all'ora e accelera a 6.6 km / h in 100 secondi. Il passeggero ottiene l'uso dell'iniezione diretta solo da un leggero rumore di fondo e ancora più piacere di guida. Il produttore regola deliberatamente il karma ai chilometri orari di 200. Basta abbastanza e le velocità più elevate sono interessanti solo per il nostro mercato interno e in nessun'altra parte del mondo. Tanta autostima è impressionante, e penso che la decisione sia buona.

Fisker Karma in modalità sport

Il Fisker attraversa l'autostrada e gli interni silenziosi offrono un'esperienza di guida davvero speciale, le berline di lusso multi-cilindro ben progettate con un impatto sportivo possono anche trasmettere approssimativamente. Ma stiamo parlando di un'auto con solo 2.2 litri di consumo di carburante.

Il karma è un peso massimo. Le batterie, poste nella consolle centrale e dotate di un lussureggiante sistema di raffreddamento, portano l'auto a 2.5 tonnellate. Chiunque alzi le sopracciglia ora sta commettendo un'ingiustizia al Fisker. Poiché il centro di gravità è, stiamo guidando un'auto sportiva, posizionata estremamente in basso, e quindi la posizione della strada è fenomenale. In autostrada - l'ingresso è tagliato in modo abbastanza netto e la strada è bagnata - la Fisker si attacca alla superficie.

Sull'autostrada il karma cancella la corsia di sinistra come da solo, no, letteralmente lo risucchia vuoto. Ma, la macchina è nuova e siamo cauti, eppure l'immagine della bocca della balena è sostanziale. Non importa se vogliamo sorpassare o no. La traccia è gratuita. Tutto questo con un livello di rumore all'interno che ricorda una sala da concerto. Ora ha azionato l'interruttore a bilanciere destro sul volante. Questo ti aiuterà a svolgere la funzione di frenata, simile a un aiuto in discesa nei veicoli fuoristrada, a una guida più sportiva e alimenta più energia attraverso il recupero delle batterie.

La Karma è un'auto che guida attivamente, il telaio fornisce specificamente il feedback di cui il guidatore ha bisogno. Nessuna esperienza di guida sintetica come la conosciamo da un grande produttore ibrido giapponese. E la Fisker ha un potenziale a lungo raggio. Il karma mi direbbe "Ehi Tom, ti va di fare un viaggio Amburgo - Monaco o anche oltre le Alpi?" ... io sarei lì ... e io e Fisker saremmo migliori amici.

La Fisker è un'auto perfetta? È davvero dannatamente bravo, ed è difficile trovare qualcosa di cui lamentarsi. Tuttavia, il carico utile è molto limitato e il bagagliaio è troppo piccolo e persino rivestito con feltro economico. Probabilmente solo perché i ragazzi dei media abbiano qualcosa di cui lamentarsi.

Masoud Etehad ci ha dedicato un'intera giornata, eppure le ore passavano troppo velocemente. L'entrata di Fisker nella classe superiore è riuscita. Il karma non rimane solo, una station wagon o piuttosto segue un freno al tiro. Negli Stati Uniti, Fisker ha acquistato un ex stabilimento GM, lo ha aggiornato e, a partire da 2014, ha lanciato un Fisker più piccolo con un concetto simile dal nastro. Il karma guidato costa 124.000 Euro, un sacco di soldi, ma un'offerta speciale se vedo prezzi da Ingolstadt, Monaco o Stoccarda, che non vogliono consegnare così tanto futuro e individualità (ancora).

Un'auto elettrica può essere desiderabile, può essere divertente, questa è la nostra conoscenza. Non deve essere brutto, o avere un design strano, o sembrare una scatola di sardine. Un'auto elettrica può essere un'auto sportiva e i passanti possono dire "Wow, ne voglio una anch'io".

Quindi Mark e io siamo un po 'premurosi quando lasciamo Amburgo. Abbiamo scavalcato il traffico del tunnel dell'Elba, l'autostrada a sud è davanti. La nostra Saab non vede l'ora di molti chilometri, il Turbo X sonicato con il suo suono di scarico per l'ambiente. La Classe S, in direzione sud, sembra essere invecchiata stranamente nel corso della giornata e sembra il veicolo di ieri. Poco dopo Amburgo arriva un cantiere, le corsie sono disposte insieme su una strada. Verso nord, affrontiamo un Fisker Karma. Con targa polacca. Il futuro è iniziato.

Testo: tom@saabblog.net

Immagini: saabblog.net

13 pensieri su "Rapporto di guida Fisker Karma Ecosport"

  • Per quanto riguarda le auto elettriche (la Fisker non è un'auto elettrica), ho trovato una relazione molto buona e divertente sul rally e-miglia su Heise.de.
    Vale la pena leggere tutte e quattro le parti del rapporto.

    ecco il link alla prima parte:

    http://heise.de/-1671396

  • Mhmmm ... guidare deve essere stato divertente. Con pneumatici più alti, la guida può essere un po 'più comoda: i cerchi da 22 ″ sono già abbastanza grandi. Tom, quali pneumatici sono stati effettivamente montati?

    Per me, tuttavia, il design è ancora troppo giocoso: il doppio gradino tra i passaruota posteriori e il montante C, il cofano motore frastagliato, le rientranze tra le prese d'aria inferiori e le prese d'aria principali. Ma non così drammatico ... Non spingerei la Fisker fuori dal garage per quello. Ma non devo neanche farlo: il prezzo di acquisto è oltre ogni budget. Ma se il karma è lo studio di fattibilità, per così dire, e da esso emergono altre auto elettriche ... perché no. In ogni caso, meglio di un puzzolente Mitsubishi 😉

    Per dirla una volta con lo slogan (spaventoso) di una catena di mercato elettrica: così deve E-car!

    @ Chef B.: A proposito: la Classe S può essere vecchia scuola ... purché non sia usata, aspetto ...

    • Gentile PhiBo: le gomme sono 255 / 35 R 22. Quindi mi è piaciuto il comportamento di guida 🙂

      • 🙂 Questo rende il cambio delle gomme molto divertente ... basta controllare. Non ci sono niente di meno di 400 euro per ruota in termini di dimensioni, ma se spendi 125.000 euro per un'auto, probabilmente avrai 1600 euro rimanenti per pneumatici ogni pochi anni.

        In qualche modo mi viene voglia di guidare ... Mi piacerebbe vedere la faccia quando mostri alla gente l'auto e poi dichiari il consumo.

        • Il prezzo del pneumatico corrisponde al campionato in cui gioca il Fisker, quasi del tutto normale. Mi piacerebbe averlo anch'io. Forse negli 4 anni come rendimenti di leasing 😉

  • Quindi, dopo questo rapporto, potrei anche considerare un E-SAAB. Reportage di classe!

  • Oh, che cambiamento di cuore, Tom, quando penso a come sono stati a malapena tre mesi fa su una possibile auto elettrica, la futura Saabs è stata bestemmiata. Fisker è come Saab avrebbe dovuto essere molto tempo fa.

  • ottimo rapporto Sembra un sogno. Anche se leggi le lettere, vedi le immagini, hai la sensazione di come sarà il futuro.
    Sì, Mercedes S è davvero vecchia scuola.

  • Sembra fantastico, davvero.
    Ma il consumo di 2,2 L è realistico, cioè lo ottieni anche tu,
    quando inizi con una batteria scarica?
    O solo se prima guido elettricamente 80 km
    e calcola solo il chilometraggio del gas dal momento in cui il RE si avvia?

    • Con una batteria scarica sicuramente no, che dovrebbe essere caricata. Ma nei dintorni di Amburgo ci sono parcheggi a più piani, in modo da poter ricaricare ovunque per pochi centesimi. Dipende certamente dallo stile di guida. Il recupero commutabile ha senso e guadagna molta energia in frenata.

  • I rapporti di Fisker sono semplicemente fantastici. Se ora non ci fosse davvero nulla da fare con SAAB, allora il blog potrebbe testare regolarmente altre auto ingegnose. Solo il mio suggerimento 😉

    • Testare regolarmente altre auto ingegnose non dovrebbe funzionare: da quali produttori dovrebbero provenire?

      Quindi aspettiamo i prossimi giorni e supponiamo che le cose si svilupperanno a Trollhättan verso l'inizio di una nuova produzione. Potrebbero essere veicoli elettrici (simili a Fisker), meglio ancora con serie aggiuntive in tecnologia convenzionale e possibilmente con alcuni modelli ibridi (simili a Prius).

      Saluti da Amburgo

  • Mh ... non lo so ... ma in qualche modo riesco a pensare solo a una parola che riflette un po 'la sensazione: Fantastico.
    E non dovrebbe sembrare banale, per non parlare di essere capito.
    Gli articoli sulla Fisker mi hanno davvero parlato. Tanto di cappello - mi sarebbe piaciuto avere anche io la giornata.

I commenti sono chiusi