Ubicazione SAAB: un concetto immaturo

La risposta dei media in Svezia per la possibile acquisizione di Saab da parte di NEVS è stata devastante. Si è parlato di “una grande stupidità” e di un pio desiderio del governo. Il progetto non ha scampo da più parti, che inizia con la disponibilità del prodotto non confermata - è il progetto Saab e-Power davvero pronto per la produzione in serie - e continua sulla piattaforma inesistente per un veicolo compatto.

SAAB Aero XWD di Saablog.net 2012
SAAB Aero XWD di Saablog.net 2012

Perché per ottenere una buona autonomia, un'auto di medie dimensioni come 9-3 non è la condizione ottimale. Non c'erano parole lodevoli. I commenti dei lettori sui media online non erano neanche migliori. Se va dal pubblico, NEVS ha fallito. Già ieri è diventato pubblico che l'uso dei diritti sui marchi non è stato chiarito. Se il consorzio con queste idee insostenibili ottiene il via libera da Scania AB e Saab AB, questo può essere messo in dubbio. E sempre più l'immagine si sta solidificando sul fatto che non c'è nulla di maturo per una firma.

Perché tutto non sembra ben pensato. Le decisioni su come costruire e vendere auto elettriche senza però avere le strutture di vendita per farlo, sembrano strane. Le notizie di questi giorni arrivano da fonti indefinite, si trovano in Cina, e sembra che qui si debbano fare pressioni sugli amministratori. Se fosse davvero il caso che Youngman goda della buona volontà della NDRC (nessuno di noi ha visto la lettera), allora NEVS non avrà alcuna possibilità con l'autorità per principio.

Parliamo di nuovo degli avvocati. Finora gli amministratori hanno dimostrato molta responsabilità e lungimiranza in tutte le decisioni. Hans Bergqvist, che ricopre anche un ruolo importante in Saab Parts AB, ha gestito l'attività con mano ferma e il fatto che la fornitura di pezzi di ricambio funzioni è anche merito degli avvocati. Perché devono supportare tutte le decisioni importanti in questa situazione. Basti pensare alla riproduzione delle parti del corpo. Responsabilità degli amministratori è anche la costituzione di società nazionali e l'avvio della fornitura di ricambi negli USA. Dopo wire vor, gli amici interpretano la rotta stabilita internamente come un segnale per una soluzione importante e contro lo scioglimento del gruppo.

Queste sono solo indicazioni, ma tutto fa pensare a una decisione migliore di quella attualmente rappresentata dai media. Prima di iniziare a distribuire il dollaro, dovremmo considerare questo.

Annunciata è una conferenza stampa, che è arrivata anche a Dagens Industri al pubblico. Attualmente non c'è tempo per questo, e sia il portavoce della stampa di NEVS che gli amministratori erano molto coperti oggi. Solo una dichiarazione ufficiale potrebbe eliminare l'ambiguità. Aspettiamo!

Nel frattempo, dovremmo stare tranquilli e investire una certa fiducia nel lavoro di Hans Bergqvist e Anne-Marie Pouteaux.

Testo: tom@saabblog.net

4 pensieri su "Ubicazione SAAB: un concetto immaturo"

  • Bene ... o c'è ancora una terza parte sconosciuta che emerge come il brillante vincitore in tutta questa confusione!
    Il dott. Allora poteva negoziare lontano da tutte le discussioni e assunzioni in pace e non era in anticipo nelle critiche.

    Aspettiamo!

    • vuoto

      Mi piacerebbe, ma sono estremamente scettico. "Il terzo" probabilmente andrebbe d'accordo senza SAAB Parts AB, ma nel frattempo fa eco a "NEVS" da troppe fonti diverse.

  • vuoto

    Semplicemente non capisco perché un consorzio di nuova costituzione con opportunità finanziarie sconosciute e molta influenza cinese, un gruppo cinese di denaro già su un conto europeo pronto a decollare dovrebbe ricevere preferenza. Inoltre, Youngman vuole pagare l'intero importo richiesto per Saab Parts e il governo svedese non dovrebbe dare l'imprenditore qui, cosa che non volevano. Quindi chi ha fatto casino con chi o gli svedesi amano semplicemente scegliere le persone che non hanno molti soldi in tasca, ma hanno in mente tutte le altre visioni. Ricorda sempre più VM.

  • vuoto

    Con una struttura così dubbia (venture capitalist, società di guida nei Caraibi, focus sulla mobilità elettrica e in alternativa sulla produzione di biocarburanti / batterie) NEVS non può aspettarsi una risposta positiva. Come ha già detto un altro commentatore, puzza (in termini positivi) di sovvenzioni per evitare la parola B. Cosa hanno detto al governo per guadagnarsi la loro fiducia, ammesso che fosse vero.

I commenti sono chiusi