Notizie SAAB: Lo sguardo dietro le quinte

Saab Automobile AB ha dichiarato bancarotta quasi tre mesi fa. Nel frattempo sono successe molte cose. È ora di dare una rapida occhiata dietro le quinte svedesi. Quanto drammatica fosse la situazione nel dicembre 2011 può essere indovinata solo se si conosce un po 'la struttura organizzativa della Saab.

Saab Parts AB Nyköping
Saab Parts AB Nyköping

Saab Parts AB è una filiale indipendente e redditizia del gruppo automobilistico, ma fino al 19 dicembre molti processi amministrativi si sono svolti a Trollhättan e non a Nyköping. Niente di insolito quando si è coinvolti nei processi aziendali, ma molto minacciosi in questa situazione. Perché in Svezia le persone hanno creduto in una soluzione fino al proverbiale ultimo minuto. All'improvviso mancavano strutture importanti, la filiale dei pezzi di ricambio era letteralmente sotto la pioggia.

Durante la notte, i nuovi processi dovevano essere istituiti in Svezia mentre le operazioni internazionali erano garantite. Perché Saab vuole sopravvivere, e per essere attraente, hai bisogno di una rete di concessionari e di una vendita di pezzi di ricambio. A Nyköping non esiste una grande azienda con enormi risorse. La Saab Parts AB è una solida media impresa per gli standard tedeschi, con un numero di dipendenti a tre cifre.

All'inizio dell'anno, nel sud della Svezia, iniziò una corsa contro il tempo che doveva essere vinta a tutti i costi. Una sfida e una lotta su tutti i fronti allo stesso tempo. La grande lealtà di molti dipendenti Saab nei mercati internazionali ha aiutato. Sebbene la situazione fosse incerta - a volte mancavano completamente le informazioni e l'aiuto dalla Svezia - le filiali regionali rimasero aperte. Fedeltà alla marca? Alla fine di dicembre e all'inizio dell'anno, era più di uno slogan.

Nelle settimane di gennaio, la situazione divenne sempre più chiara. Le strutture sono state create. Il personale importante di Trollhättan è stato rilevato, i sistemi di help desk e server sono stati protetti. In alcuni mercati chiave, sono state fondate società nazionali e sono state create nuove squadre. Nuovi contratti di fornitura limitati sono stati concordati con i partner Saab.

Da allora molto si è stabilizzato. Il tasso di disponibilità dei pezzi di ricambio, al minimo a dicembre, aumenta continuamente di settimana in settimana. Sono stati conclusi nuovi contratti con i fornitori. Come per la produzione di automobili, anche nell'area post-vendita è necessario un lead time. La produzione di pezzi di ricambio sta attualmente iniziando presso molti fornitori, in poche settimane la capacità di consegna sarà nuovamente notevolmente migliorata. I colli di bottiglia che esistevano e ancora esistono per alcune parti dovrebbero quindi essere un ricordo del passato.

I dipendenti svedesi e Saab in tutto il mondo hanno affrontato un'enorme sfida negli ultimi mesi. Per quanto riguarda la situazione dei pezzi di ricambio, siamo sulla buona strada. Un team con assistenza sul campo si prende cura delle strutture dei concessionari tedeschi. Negli ultimi, molto difficili mesi, alcuni concessionari Saab si sono dimostrati molto leali e impegnati. Aiuto non burocratico, colmare le strozzature, siamo stati in grado di sperimentare tutto questo negli ultimi mesi. Gli affari sono in corso presso questi rivenditori - anche le vendite, le officine sono piene. I conducenti Saab trovano supporto quando ne hanno bisogno.

L'Helpdesk Saab funziona davvero come al solito? Puoi dire molto, un test è meglio. Quindi a Nyköping è stato richiesto il codice chiave per una Saab. Numero del commerciante e VIN inseriti. 13 Qualche minuto dopo, la posta con il codice desiderato era sul desktop.

Mese 3 dopo la dichiarazione di fallimento. Le strutture sono stabili, il supporto funziona. Classe fatta di Saab!

Testo: tom@saabblog.net

2 pensieri su "Notizie SAAB: Lo sguardo dietro le quinte"

  • E chi costruisce pezzi di ricambio può anche ricostruire pezzi….
    Saluti Kay (con 0,93% di speranza residua su un nuovo Griffin)

  • Fondamentale per il nostro mercato dei pezzi di ricambio Saab, grazie Tom.
    Giampi

I commenti sono chiusi