Licenze GM Saab: rassegna stampa svedese

Le informazioni sull'argomento sono scarse, il che non mi infastidisce, perché i miei prossimi giorni sono pieni di appuntamenti di carriera. È tempo di guardare la stampa svedese. In tema di licenze, la TTELA locale, sempre ben informata, ha portato alla luce un argomento che non vorremmo.

Non solo GM ha qualcosa da dire su Saab, ma anche BAIC. I cinesi hanno acquistato la vecchia piattaforma Saab 9-5 e la piattaforma del modello pre-lifting 9-3 II. Questo fatto ha causato problemi in passato, perché BAIC vede i diritti della tecnologia Saab 9-3 nelle sue mani.

In Cina, la Saab 9-3 è ora ai blocchi di partenza come un BAIC C70 e dovrebbe anche diventare un veicolo elettronico. BAIC custodisce gelosamente la sua tecnologia e vede una potenziale minaccia in ogni acquirente Saab.

Qualsiasi investitore che voglia produrre Saab 9-3 a Trollhättan ora deve chiedere il permesso sia a GM che a BAIC, afferma Valdemar Lönnroth del giornale locale. È davvero così? Cruciale sarà la formulazione nei contratti. Non li conosciamo e non riesco a immaginare che il BAIC abbia davvero voce in capitolo.

Ma se è vero, avremmo ancora una miniera nell'abbondante campo minato attorno a Saab. Che non è una novità

Poiché attualmente mancano i giusti messaggi Saab, TTELA scrive anche sul futuro dei dipendenti Saab. I lavoratori della produzione potrebbero trovare nuovi posti di lavoro nel freddo nord svedese. La produzione mineraria è richiesta, perché sono alla ricerca di dipendenti 5000. Poiché Trollhättan è scandalizzato, l'industria mineraria di Saab City sta cercando di reclutare nuovi dipendenti.

Un argomento serio per il comune Trollhättan. Perché in città e nelle comunità vicine minaccia una disoccupazione di massa e le cattive notizie si accumulano. Non solo a Uddevalla chiude Volvo, ma anche la produzione di cartone a Trollhättan con i dipendenti 80, una società del gruppo tedesco Knauf, sta per essere chiusa. Tempi duri in cui non ci sono acquirenti per Saab.

Dagens Industri sta anche lavorando sull'argomento GM. Nix Saab, nessuna Opel è sul piano. I sindacati Opel stanno attualmente negoziando con Detroit per ottenere più lavoro nei lavori. Un modo per salvare Opel dalla bancarotta, sì uno scrive davvero questa parola malvagia, per salvare.

Forse Tobak forte, quello che Dagens Industri scrive lì. Ma a proposito di Opel puoi vedere che GM non ha capito. Come prima con Saab, così ora giochi con i Russelsheimers. La Chevys economica con la stessa tecnologia celebra un debutto precedente rispetto ai più costosi, ma tecnicamente simili, derivati ​​Opel. Un gioco che suona familiare.

Puoi vedere come funziona la cura del marchio in Wolfsburg, dove padroneggiare il gioco di piattaforme diverse con la stessa tecnologia, ma nel frattempo sono stati padroneggiati diversi progetti. GM non potrebbe mai e mai lo capirà.

Per Opel una pessima situazione, e anche il sentito numero di GM GM nuovi sulle nostre strade sta aumentando abbastanza velocemente e sorpassa nella presenza ottica di nuovi Opel. Penso che sarà dura e il futuro a Rüsselsheim è nero corvo. Se ci fosse davvero un nuovo modo di pensare a GM V2.0, gestiresti meglio il marchio con il flash e non lo posizionerai in quel modo.

Non è un nostro problema. Le mie simpatie personali per Rüsselsheim sono molto limitate, il ricordo di come Opel ha trattato poco amichevolmente i "lavoratori ospiti" svedesi è ancora troppo fresco.

Passato, spugna su di esso. La comunità di Saab si sta preparando per l'incontro al di fuori Saab. C'è anche un aggiornamento.

Testo: tom@saabblog.net

2 pensieri su "Licenze GM Saab: rassegna stampa svedese"

  • Ciao Tom,

    Lo vedo critico come te. Anche con me sorge sempre di più l'impressione che Opel non ce la farà un giorno. Innanzitutto, per le ragioni già citate da voi, ma anche perché gli attuali modelli Opel nel mondo (ad esempio la Cina) non sono offerti come Opel Insignia ma Buick. Dire che il marchio Opel Worldwide non ha alcuna importanza (Chevrolet, comunque, già). Sebbene possa essere che il GM continui a utilizzare le piante in Germania per la produzione, ma a lungo termine, vedo per Opel nero.

    Forse poi l'egoismo degli anni passati nella lotta per modelli di produzione, in cui solo su se stesso e non guardato a Saab. Se tu avessi riunito insieme (incluso Vauxhall), forse oggi tutto sembrerebbe molto diverso. Il portfolio avrebbe potuto funzionare.

    Saluti Cetak

    • A Rüsselsheim ha rovinato tutto. SAAB avrebbe avuto l'opportunità di stabilire SAAB come marchio premium con le innovazioni che verranno poi trasmesse a Opel.

      Ma non le innovazioni prima in Opel, quindi presentate solo al SAAB. Semplicemente estremamente miope e stupido, se un giorno ricevono la ricevuta, la mia comprensione è bassa.

I commenti sono chiusi