Ubicazione di Saab: luci e ombre vicino a Saab

È l'ultimo articolo di business sul blog 2011 che è stato ricco di crisi e notizie economiche per Saab. Domani arriva un articolo sulla rivista annuale e poi 2011 è storia. Nel frattempo, le cose sono diventate più chiare, sia in senso positivo che negativo.

Rapporti Bloomberg Mahindra come il futuro cliente Saab dall'India. Se il messaggio risulta vero, allora sarebbe un buon partner con una base molto ampia. Mahindra può essere descritto come un produttore tradizionale, perché costruisci dalle auto 1947 nel subcontinente. È ancora troppo presto per dire di più e anche il duo di fiduciario fallimentare è un po 'coperto. Ma potrei benissimo immaginare gli indiani nel ruolo di un nuovo proprietario di Saab.

La parte interessata turca è ora nota. La televisione svedese nomina Brightwell Holding come potenziale acquirente della piattaforma PhoeniX. Tuttavia, Brightwell non è un partner industriale ed è interessato alla costruzione di un marchio nazionale turco. Tuttavia, l'obiettivo dei fiduciari di fallimento è vendere Saab come pacchetto completo. Oggi, Hans Bergqvist e Anne-Marie Pouteaux erano presenti in tutti i media in Svezia e hanno elogiato i progressi positivi del loro lavoro.

Anche sul successore di Saab 9-3, i cui prototipi erano autorizzati a vedere, arrivarono solo parole di elogio. Se leggi le interviste, hai l'impressione che il duo capisse. La massa critica, se così si può chiamare, è lo staff. Presentano il valore di Saab e con esso ha fretta di trovare una soluzione. Anche su Victor Muller si trovano buone parole e si ha una buona impressione della sua personalità.

Come ho detto, luce e ombra sono vicine tra loro. Oggi a 16: 00 il Saab Museum ha chiuso i battenti e il futuro per il momento è incerto. Gli amici di Saabsunited hanno lanciato un'iniziativa per salvare il museo. Chiunque voglia mostrare solidarietà, può prima inviarlo per posta. Il nostro blogger di Saab, diretto a Berlino, sostiene anche il museo e ha disegnato magliette per questo nel suo blog shop.

Un triste messaggio viene da Francoforte. La concessionaria auto Saab, uno dei tre stabilimenti svedesi nel mondo, è operativa da 28.12. sotto amministrazione provvisoria di insolvenza. Un effetto diretto della bancarotta di Saab in Svezia, perché con la petizione di fallimento a Trollhättan l'accordo di mecenatismo con Francoforte decade. Il punto di partenza preliminare di una lunga discesa, perché Saab aveva negli anni precedenti diversi concessionari di automobili nell'area del Reno.

Nei miei pensieri, io sono con i dipendenti, perché molti sono venuto a conoscere e ad apprezzare nel corso degli anni e alcuni di loro mi sento connesso in un modo speciale.

Per il pilota della Saab dell'area di Francoforte un duro colpo, perché attualmente non è l'unica concessionaria Saab che si chiude lì alla fine dell'anno.

Sentiremo la prossima settimana se ne sapremo di più. Gli aggiornamenti seguono quando c'è qualcosa di nuovo.

Testo: tom@saabblog.net

3 pensieri su "Ubicazione di Saab: luci e ombre vicino a Saab"

  • Fino a che punto sono già i pensieri sul Museo SAAB? Una “donazione museale” può essere una soluzione? Al momento, la disponibilità degli amici SAAB a donare dovrebbe essere grande. Oltre alla speranza per il futuro, non bisogna dimenticare il passato.

    Buon anno e tutto il meglio per 2012 !!

    • Uomo, uomo, uomo, non è ancora il capodanno 😉

      Dovrebbe chiamarsi “Fondazione Museo”.

  • vuoto

    Noi dello Schleswig-Holstein saremmo molto interessati a chi c'è dietro al consorzio svedese.

    Visto che si tratta di altre parti interessate (a parte svedesi, indiani e turchi), anche qui sarebbe interessante una "cerca" - magari all'inizio dell'anno sentiremo chi è ancora alle porte.

    Attualmente stiamo anche elencando gli indiani come favoriti - per quanto riguarda il mercato indiano, gli interessi di GM non dovrebbero essere influenzati in modo significativo. Rispetto alla Cina, solo una frazione delle auto GM percorre strade sconnesse lì. Inoltre, un'azienda indiana si concentrerà maggiormente sulle vendite al di fuori dell'India (in modo simile a come Tata lo pratica con Jaguar) - lo slogan ABC entrerebbe in gioco qui e tra l'altro ci sono u. U. ampi canoni di licenza per GM (che in realtà non meritavano).

    DR

I commenti sono chiusi