Il Saab Blues

Quanto è realistico sperare in una futura produzione automobilistica a Trollhättan? Gli amici svedesi che hanno fatto blog da febbraio non si aspettano più la produzione nella città di Saab. Lo shock sulla bancarotta della casa automobilistica è stato superato e la realtà è grigia in grigio.

Certo che lo è, perché tutti hanno fedelmente in piedi da Saab, la sua 9-5 o 9 Saab-3 correre più a lungo del previsto e sperato per una nuova auto dalla linea di produzione. A volte è con il paziente alla fine e nel mese di gennaio e febbraio sono i acquisti a lungo differita. L'obiettivo principale è su un'auto Saab di un anno, in Svezia la selezione è migliore che in Germania. La GMAC Leasing ora raccoglie l'auto aziendale Saab di gettare uno a loro come torna al mercato.

In Germania, la selezione è molto più ristretta. Il mio Saab 9-5 è ora 5 anni e in realtà volevo guidare 2011 già una nuova Saab. Per le ragioni ben note non ne è venuto fuori nulla e solo mia moglie è venuta fortunatamente a un nuovo Saab 9-3. Ora, a partire da metà gennaio, sto cercando un 9-5 II, ma con poche speranze. Se non diventerà una nuova Saab, allora una marca straniera verrà aggiunta alla nostra flotta, si spera che i Saab lo perdoneranno.

Che gli amici svedesi abbiano ragione con la loro valutazione negativa, potresti leggere di nuovo su Dagens Industri. Il CEO di Semcon, Kjell Nilsson, parla di un campo minato di licenze GM progettato attorno allo stabilimento di Stallbacka. Non avrei potuto esprimerlo in modo più bello e coincide con le mie intuizioni rudimentali nell'ambiente di produzione. A differenza di Volvo, dove Ford ha fatto un taglio netto, Saab ha ancora una dipendenza fatale da GM.

Prima che i lettori ora debbano rimproverarmi di GM, dovrebbero considerare quanto segue. I contratti sono sempre chiusi da due lati. GM ha negoziato bene per la sua parte e salvaguardato i propri interessi. Spyker ha contrattato male e ancora firmato.

Sta inoltre diventando sempre più chiaro che le prospettive di Saab sono principalmente interessate alla piattaforma PhoeniX, secondariamente in termini di impianti di produzione e praticamente senza localizzazione. Che sfortunatamente vale anche per Youngman. La luce verde proveniente dalla NDRC di Pechino esiste solo per l'acquisto dei diritti sulla piattaforma Phoenix, non per il momento per il lavoro.

Per tutti quelli che non lo sanno. Il marchio Saab è legato al sito di Trollhättan e al permesso di utilizzo di Scania e Saab AB. Spyker, o Swedish Automobile, non è mai stata proprietaria dei diritti sui marchi. Saabs dalla Turchia o dalla Mongolia interna non esisteranno senza la posizione Trollhättan, che trovo in qualche modo rassicurante.

Tutto grigio in grigio quindi nella terra di Saab? Solo quasi, non del tutto. Il giornale locale di Trollhättan riferisce di un costruttore di automobili che è emerso come una nuova prospettiva per Saab. Nessun nome, nessuna origine, è troppo presto. Posso aggiungere quanto segue a questo. Dal momento che la bancarotta di Saab, una casa automobilistica sta esaminando intensamente le possibilità di ingresso. Questo è stato ora confermato in prima persona. Viene dall'Europa occidentale e ora ha contatti con il curatore fallimentare.

Non c'è più niente da parte mia. Perché le nostre speranze e aspettative sono state completamente deluse negli ultimi mesi. Vorrei evitare ulteriori delusioni. Aspettare…

Testo: tom@saabblog.net

31 pensieri su "Il Saab Blues"

  • Quindi il gruppo Renault / Nissan posso ben immaginare, solo perché non sono stati raggiunti per molto tempo? Ora che la fiducia dei clienti è scesa praticamente a zero, sarà ancora più difficile riportare Saab in piedi. Ma nel segmento premium, il gruppo Renault / Nissan ha davvero qualcosa da recuperare. Bene, Nissan ha ancora l'Infinity ma sono anche piuttosto difficili da conquistare in Europa. Quindi aspettiamo e vediamo se c'è un inversione di tendenza all'ultimo minuto?
    Ora vi auguro un felice anno nuovo in 2012!
    Saluti dalla Svizzera, la bellissima Baselbiet.
    Thomas F.

  • GM ha detto che alle persone piace ascoltare quando trovano un acquirente che vuole costruire automobili su licenza e non viola gli interessi di GM.
    Se questo poi è stato solo sul testo del contratto tra Spyker e GM, VM è stato spedito fin GM da e poteva solo sperare che una delle sue soluzioni, non è in contrasto con gli interessi di GM.
    In ogni caso, anche una semplice nuova partenza dopo la bancarotta rende improbabile.

    • vuoto

      Non lo vediamo così negativo qui.

      Gli americani hanno sempre sottolineato che nessuno svantaggio dovrebbe sorgere nel mercato più redditizio - ovvero la Cina - per i loro grandi veicoli….

      In un'azienda indiana (vedi Tata alla Jaguar), l'attività sarebbe continuata in modo simile a prima della pausa obbligatoria, senza alcuna seria espansione per GM sul mercato cinese!

      Bisogna quindi differenziare precisamente tra gli interessati: non tutti i gruppi sono “pericolosi” come i cinesi. Per questo c'è anche il cosiddetto slogan ABC.

  • vuoto

    Così ora anche gli indiani sono nella barca, ora mancano solo gli sceicchi sauditi. Se continua così, GM farà di nuovo appello a SAAB. Fondamentalmente, l'attuale focus sulla vendita nel suo insieme, che è favorito dall'amministrazione del debito svedese, è un buon segno. Ciò significa che ci sono opportunità per SAAB come produttore di automobili.

    I prossimi giorni 14-20 saranno molto interessanti. Sarà comunque snervante. Forse un lieto fine con la produzione di auto a Trollhättan?

    • vuoto

      In qualche modo ci parliamo uno accanto all'altro. Nessuna azienda indiana è a bordo qui: la prima conversazione è stata bloccata da un amministratore fallimentare! Se non c'è una ragione valida per questo, la rimozione di questa persona dall'ufficio di amministratore sarebbe indicata il prima possibile e le successive scuse da parte indiana sarebbero obbligatorie.

      Posso solo ripetermi: incredibile!

      DR

      • vuoto

        su un altro blog di Saab è stato riferito che non sono state respinte le trattative con il gruppo indiano, ma con l'avvocato nominato dal gruppo indiano. Questo è il signor Carlsström, ed è considerato dalle autorità svedesi come No Go a causa del suo altro cliente, il signor Antonov

  • vuoto

    Saabsunited riferisce che un curatore fallimentare ha annullato un incontro con gli investitori indiani !! ?? Cosa sta succedendo qui per una stranezza?

    Non dovresti semplicemente tenere aperte tutte le porte con prospettive potenzialmente finanziariamente forti e almeno scambiare opinioni? Cosa viene effettivamente suonato qui?

    Si spera che questo possa far luce su questo strano comportamento. Negli anni precedenti, gli americani avevano guidato SAAB per il naso - questo in realtà non dovrebbe più essere praticato dai loro stessi compatrioti. Incredibile!

    DR

  • vuoto

    Forse c'è anche un produttore tedesco di interesse Saab, in quanto vi è una delle vetture sportive con trazione posteriore e ha un 2. Marchio che costruisce auto con trazione anteriore.

    • vuoto

      Ehi SearchSab,

      una potenziale prospettiva con un "dipendente" nella cabina Saab gialla ??

      Sai cosa intendo!?

      • vuoto

        Hey Mark,

        può già essere 🙂

        Sarebbe bello 🙂

        Ciao

        Marco

  • vuoto

    ... quindi la Renault sarebbe davvero fantastica ... perché hanno avuto design insoliti negli ultimi anni ... AVANTIME ... VEL SATIS ... e anche la sicurezza è molto buona ...
    Qualcosa di meglio che dalla Cina o dai Balcani ...
    Quindi incrociamo le dita e PAZIENZA 😉

  • vuoto

    Posso solo connettermi. Inoltre, GM sta già collaborando con Renault nel settore dei furgoni, dal momento che uno dovrebbe forse fare qualcosa con le licenze oh-così-preziose un po 'più facile.

  • vuoto

    Quindi in futuro probabilmente le cosce di rana con pane croccante 😉

    Con un'entrata di VW (o Skoda, quindi in effetti ma VW) non mi aspetto. Il marchio principale VW e Audi fornisce già tutti i segmenti in cui sono disponibili i modelli SAAB. E acquistando Seat, hai già esperienza, cosa succede quando pubblichi due dei tuoi marchi su un segmento di clienti.

    Lo stesso vale per BMW: in realtà solo i marchi automobilistici francesi rimangono dei marchi dell'Europa occidentale, che difficilmente possono offrire qualcosa nel segmento del lusso. Probabilmente varrebbe la pena controllare le opzioni SAAB ...

    • vuoto

      La Renault / Nissan dovrebbe davvero essere la prospettiva invisibile?

      Per utilizzare lo stabilimento di Trollhättan a pieno regime nella fase di transizione con solo poche serie di modelli SAAB, si potrebbe, ad esempio, gestire la produzione della piccola Infiniti (Nissan) prevista per MAGNA a Trollhättan - si eviterebbero così spese elevate per la produzione a contratto presso MAGNA.

      La tua visione delle cose, Phibo, riguardo al segmento di classe superiore per me è simile: a parte la MAXIMA totalmente obsoleta e alcuni tentativi Renault di far funzionare qualcosa nella classe superiore, non ci sono segni di questo - se qualcuno può gestire tutto questo (incluso il salvataggio di SAAB), allora Carlos Ghosn (CEO di Renault / Nissan)!

      Saluti dalla città anseatica
      Joachim

      • vuoto

        D'altra parte, Ghosn è conosciuto come qualcuno che calcola con matite molto affilate. Quindi se SAAB non dà l'impressione, molto presto e soprattutto un arricchimento finanziario per Renault / Nissan (quindi, supponiamo ;-)), seppellirà il progetto molto rapidamente. Inoltre, Nissan sta solo cercando di costruire Infiniti in Europa come sua gemma.

        Il problema è che SAAB, in termini di portata della gamma di modelli e volume di produzione, è un tipico secondo marchio, come Lexus per Toyota o Infiniti per Nissan (!). Sfortunatamente, GM non ha capito come servire diversi segmenti di mercato con diversi marchi senza che entrambi si intralciassero o risparmiassero denaro dalla parte sbagliata.

        Oltre ad aspettare, non resta nulla da fare. Saluti da sud-ovest.

  • vuoto

    Se continuo a credere nella fiducia del Salone di Ginevra e ora il blues sta prendendo il sopravvento; uno sviluppo tragico. Più il blues mi circonda, più penso a se le riunioni programmate su 14.01./ 15.01. forse un segno che c'è ancora vita nel marchio. Forse ispirerà una prospettiva.

    Ma un'altra cosa. Se il giorno apparentemente inevitabile arriva quando l'ultimo chiude definitivamente la luce nella stablebacka, blocca il cancello (, getta via la chiave), e segue l'ultimo (presumibilmente) post di blog, quindi facci sapere il nome dell'Europa occidentale 🙂

  • vuoto

    Hei ragazze e ragazzi! Ascolta la musica di Roxette o ABBA dalla Svezia! Sicuramente SAAB continuerà ad esistere. Il pensiero positivo è importante. Saluti da parte degli ottimisti fan di SAAB dalla Svizzera.

  • vuoto

    Forse può essere VW? Hanno un sacco di soldi e stanno cercando un maggiore sostegno nei mercati globali.

  • vuoto

    "Lo shock del fallimento è finito ..."? Onestamente, è ancora profondo per me. E penso che la maggior parte di loro anche a Trollhätan. Oggi ho ricevuto una newsletter da "rescue-saab" - anche i ragazzi sembravano piuttosto scioccati. Soprattutto perché le prospettive sono molto cupe.
    Ma come sai, le comunità di emergenza mostrano solidarietà. E in un blog del genere può essere abbastanza facile sopportare il lutto insieme ... ;-)

  • vuoto

    Su Saabsunited qualcuno di Rumors scrive del produttore in Weteuropa e cade il nome Skoda

    Ecco il commento:
    5. Skoda - Questa è ora una voce interessante. Perché Skoda dovrebbe essere interessato a SAAB? Impianti di produzione? Io non la penso così Devono lavorare nel loro quartiere in Slovacchia, se vogliono. Ingegneria? SAAB ha ingegneri abili, ma Skoda ha accesso alla migliore tecnologia nel mondo dell'auto. Ciò che rimane è il marchio. Skoda non vede l'ora di una storia interessante con la preoccupazione di VW, perché sembrano essere abbastanza abili nel guidare la propria storia per quanto riguarda i loro modelli. Skoda Yeti e Superb non hanno pari nel mondo VW, quindi la mia sensazione è che rispettiamo e diamo loro un po 'di indipendenza nella loro strategia. Forse Skoda ha deciso di utilizzare SAAB come sottomarca? Seat ha fallito come un "marchio sportivo e indipendente" e forse è ora di uno nuovo. Anche SAAB andrebbe bene, e per questo sarebbe "diventato realtà", soprattutto perché potevano semplicemente scopare GM e la loro schifezza IP.

  • vuoto

    A mio parere, un produttore dell'Europa occidentale può venire solo dalla Francia, toccare su PSA o Renault, perché non hanno una rete di vendita mondiale come Saab.

  • vuoto

    Se solo i tappeti delle auto venissero dalla Turchia, non avrei alcun problema.

  • vuoto

    Ciao a tutti,

    non mi è ancora del tutto chiaro (come già affermato ieri) come z. B. I potenziali acquirenti turchi vogliono procedere dopo aver acquistato la piattaforma Phoenix: non c'è nessuna casa automobilistica degna di nota che potrebbe semplicemente tassare un buon corpo (design, sicurezza, ecc.).

    L'interesse (proprietà) in una sola piattaforma non è affatto sufficiente per poter produrre veicoli di alta qualità - almeno il coinvolgimento di ingegneri di sviluppo adeguati (progettazione, carrozzeria, ecc.) Sarebbe di grande importanza qui. Un investitore potrebbe ancora ricorrere alle risorse di Trollhättan qui. Se vuole farlo bene, continuerà la produzione automobilistica sul posto, perché solo allora sarebbero i veri veicoli Saab con l'emblema associato sulla griglia!

    • vuoto

      Caro Joachim, in Turchia, Renault produce auto, il Gruppo FIAT produce insieme a PSA la serie di furgoni. La Turchia è un produttore di automobili, ma solo a una seconda occhiata. Presumibilmente, c'è l'ambizione di costruire un prodotto nazionale.

      • vuoto

        Ciao 900,

        come correttamente osservato, si tratta di Renault e Fiat, ma queste non sono società turche.

        A Trollhättan, tuttavia, c'erano le prospettive turche e non le delegazioni di Renault o Fiat!

        La mia domanda rimane senza risposta: cosa potrebbe fare un'azienda turca con (solo) la piattaforma Phoenix?

        Joachim

        • vuoto

          La fabbrica di furgoni non appartiene a FIAT o REANAULT. Non ho capito bene, cosa succede quando navighi in Saab mentre sei al lavoro ... Quindi, scusa.

          Il gruppo turco si chiama TOFAS OTOMOBIL, usato per costruire la propria auto, ora costruisce licenze, i furgoni e così via. Hanno il proprio lavoro, manca solo il know-how. Ecco il link:

          http://english.tofas.com.tr/

  • vuoto

    Molti mi hanno già detto che presto sul mercato arriveranno i SAAB cinesi, che non sono SAAB, ma hanno solo il loro nome. L'ho sempre negato ed è bene leggere ora che questo non accadrà mai 🙂

    Se nessuno compra il nostro marchio, almeno può riposare in pace ...

    LG

  • vuoto

    Produttore di automobili dell'Europa occidentale ????????? sembra interessante ………… .. sarebbe bello sapere chi è

  • vuoto

    Comprerei anche un "SAAB" da una produzione di terze parti ... Mi preoccupo principalmente della semplicità / bellezza delle auto, della sicurezza, del loro comfort e della robustezza contro la ruggine, ecc. Le aspettative che ho riposto nei prodotti SAAB sono sempre state soddisfatte e superate! Speriamo in un'alternativa di successo per ognuno di noi ...

    Saluti,
    Creativ

I commenti sono chiusi