Crisi di Saab: shock terapia a Stoccolma

La terapia d'urto è la parola della settimana. Così ieri il mio amico di Stoccolma ha chiamato gli eventi all'inizio della settimana a Stoccolma. Per la delegazione di Youngman, dice, è stato uno shock affrontare all'improvviso il puro rischio di bancarotta.

Nella maratona di contrattazione delle scorse settimane, uno aveva perso di vista la realtà su tutti i contratti e le complessità legali. Presumibilmente, Youngman pensò per prima cosa a un nuovo round di poker quando la brutta parola di fallimento arrivò sul tavolo.

La terapia d'urto sembra essere stata utile, dice il nostro amico svedese. Perché ora tutto potrebbe andare molto velocemente e tu potresti concentrarti sulle cose essenziali. Anche il clima delle trattative è notevolmente cambiato, tutto è più aperto e positivo che nei giorni scorsi.La costruzione per il salvataggio della Saab ha fascino e opportunità. Perché, dice, non richiede l'approvazione da nessuna parte. Non dalla General Motors, non dalla BEI, dal governo di Stoccolma e nemmeno dalla NDRC. (Nota: sono ancora un po 'scettico al riguardo)

La fiducia che la ricostruzione possa essere portata avanti è aumentata in modo significativo. Ciò è ovviamente dovuto alla partenza onorevole di Lofalk, che deve ancora presentarsi in tribunale il lunedì, e all'ingresso del nuovo amministratore di.

Oggi è giovedì La scadenza è lunedì, 13: orologio 00. Victor Muller e Rachel Pang compariranno davanti al tribunale di Vänersborg e consegneranno le loro dichiarazioni. La persona più importante dei prossimi giorni è Rachel Pang, ora è tutto su di lei. Lei e la sua delegazione devono creare dei fatti quando vanno in tribunale. Salari e stipendi dovrebbero essere pagati e il conto di Saab deve essere solvibile.

Solo allora la corte giudicherà il caso di Saab con simpatia. Una demolizione della ricostruzione e una bancarotta sono altrimenti probabili. Vedremo come Youngman risolverà questi problemi.

Ieri, la Repubblica popolare cinese ha fatto un passo per rafforzare simbolicamente l'industria automobilistica nazionale. Forse mandare un piccolo avvertimento attraverso lo stagno ai signori di Detroit. Le auto costruite negli Stati Uniti saranno punite. BMW dovrebbe pagare la produzione statunitense 2.0%, Daimler 2.7% e Chrysler 8.8%. GM ha creato un enorme 12.9%.

Il numero è puramente simbolico, perché negli Stati Uniti GM non produce nulla che possa in qualche modo interessare il mondo. Oppure viene in mente un attraente modello GM con sede di produzione negli Stati Uniti? Non io. Il derivato Saab 9-4x di Cadillac viene lanciato fuori linea in Messico e non è quindi penalizzato dalla penalità.

Anche così, è un colpo di prua per i ragionieri a Detroit e forse un autobus di ritorno perché ostacola e impedisce gli investimenti cinesi in Svezia. Vediamo se interpretano correttamente i personaggi.

Testo: tom@saabblog.net

11 pensieri su "Crisi di Saab: shock terapia a Stoccolma"

  • I modelli GM BUICK da acquistare in Cina saranno utilizzati da GM Shanghai (joint venture con
    SAIC) e non rientrano nelle tariffe di importazione per i veicoli completi

  • vuoto

    Si può presumere che nessuno in Cina avvii un'attività da 100 milioni senza che qualcuno di importante annuisca. Quanto deve essere miope deve essere un amministratore delegato quando, dopo che è stato salvato con soldi cinesi, altrimenti gli Stati Uniti non ce l'hanno, allora scommette per pochi punti percentuali. Era solo questione di tempo prima che al "Dio Padre" di Detroit venisse detto dove Bartel aveva preso il mosto. Non potrebbe essere che i buoni commercianti in Cina ottengano dalla dogana di GM un po 'più di denaro di quanto dovrebbero pagare in licenze? Sarebbe una vera battuta finale: pagare a GM i suoi crediti con denaro GM. I tappi di champagne scoppiano. (O qualunque altra cosa tu beva in Cina.) Non devi essere uno stratega per diventare CEO di GM. Il passato di SAAB lo ha dimostrato.

    • vuoto

      Nella terra delle possibilità illimitate, pochi hanno capito che la supremazia degli uomini bianchi è lentamente ma sicuramente un ricordo del passato ...

  • vuoto

    Per la produzione di veicoli GM un'altra domanda riguardante i Buick da acquisire in Cina: dove vengono prodotti questi modelli? Non sono dall'America?

    Ho sentito da un amico che GM vende circa 200000 veicoli all'anno in Cina - dove vengono prodotti tutti? L'ipotesi che questi dazi all'importazione siano solo un numero simbolico non si applica a tutti i prodotti GM. Ci sono maggiori informazioni qui?

    Joachim

  • vuoto

    "Saluti da Hildesheim!"

    chiaro caso di dita troppo spesse, è vero:

    Saluti da Hildesheim!

    🙂

  • vuoto

    "Oggi è venerdì."

    Quindi a Hildesheim è ancora giovedì.

    Grazie per la copertura in corso. Dopo le nuove notizie, qualche speranza germina, si spera non infondata.

    Continua così,

    Grü0e di Hildesheim!

    • vuoto

      Oops, è così che funziona, pensiero giovedì - scritto venerdì 😉. Non preoccuparti, il giovedì non è solo a Hildesheim. Grazie !

    • vuoto

      Un altro Hildesheimer! 🙂
      Quale Saab guidi? Sono in viaggio con un 9-3 II Vector nero (ma ne conosco almeno un altro qui in città).

      E, naturalmente, un ringraziamento al team Saabblog per l'ottima copertura.

      • vuoto

        Hallo,

        bianco 9-3 II BioPower Vector Cabriolet, MY 2008, non ne ho visto un altro con HI.

        • vuoto

          Hm, una decappottabile bianca che non ho ancora notato qui. Ma terrò gli occhi aperti e forse salirò violentemente

  • vuoto

    Questo titolo dell'articolo del blog di oggi colpisce nel segno! Ora l'intera storia diventa un giocattolo tra Stati Uniti e Cina e chi vince? Certamente non i concessionari e i clienti. E certamente non il marchio automobilistico SAAB ...

I commenti sono chiusi