Saab Crisis: Lieve speranza da Stoccolma

Ieri in Svezia era così celebrazione Luciache è molto importante per gli svedesi. La comunità svedese di Francoforte ha avuto un ricevimento in lingua romana e naturalmente i rappresentanti di Saab Dautschland erano lì. Forse la vecchia fede ha portato le luci dell'illuminazione all'uno o all'altro partner negoziale a Stoccolma ieri. Nel frattempo la stampa in Svezia riferisce che le parti si sono incontrate e che l'accordo è imminente.

Sarebbe possibile, scrive Dagens Industri, un risultato giovedì o venerdì. Anche sul fatto che è riportato un flusso di oltre un miliardo di euro nei prossimi anni a Trollhättan. In linea di principio, ciò che viene riportato in gran parte coincide con il nostro livello di conoscenza. Youngman sarà coinvolto in azioni privilegiate senza diritto di voto, potrei immaginare altre forme.

Se Youngman non ha diritto di voto, GM può (normalmente) non sollevare obiezioni. Tuttavia, ci sono altri modi di copertura che potrebbero rendere ancora più sicuro l'accordo con Detroit. Saab e la società di sviluppo congiunto sono finanziati attraverso una banca dalla Cina, e Youngman fornisce garanzie per i prestiti.

Sia che fosse Santa Lucia, l'intuizione apparente ha portato, o se è la consapevolezza che il pesce è ancora fuori dai guai, non importa. È importante sottolineare che le cose si stanno trasferendo a Stoccolma.

Un raggio di speranza, non di più. Solo quando i contratti sono firmati e il denaro è nei conti svedesi, solo allora ci sono applausi.

Fino ad allora, siediti, mantieni la calma o persegui il miglior hobby del mondo. Come me. Ora sto iniziando la seconda parte di "Mission 9000" 🙂. Dettagli seguenti.

Testo: tom@saabblog.net

7 pensieri su "Saab Crisis: Lieve speranza da Stoccolma"

  • vuoto

    Sono sicuro che nessuno qui conosce la formulazione degli accordi con GM e quindi è solo una speculazione inutile.
    vm conosce gli accordi e agirà di conseguenza, sapendo benissimo che nient'altro funzionerà.

  • forse si sta lentamente rendendo conto ai "capi" in detroit che è sfavorevole scherzare con il "goduto" in Cina. poiché i soldi non cadono dal cielo neanche in Cina, devono essere guadagnati. e siccome Stato, amministrazione ed economia - almeno dall'esterno e sulla base delle informazioni qui disponibili - sono un “nodo”, il pullman di ritorno arriverà sicuramente e sarà tanto più violento quanto più a lungo si opporrà a qualunque soluzione. E se ha davvero questo senso sullo sfondo dei propri interessi economici - accettando con approvazione la perdita di alcune centinaia di milioni di euro di origine cinese - lasciare finalmente Saab saltare oltre la lama ancora una volta, questo almeno mi sembra discutibile.
    perché anche nel paese dei sorrisi le bollette non pagate a un certo punto vengono richieste e - più o meno volontariamente e in un modo o nell'altro - pagate. perché per l'antico testamento "occhio per occhio" c'è sicuramente una regolamentazione corrispondente nella cultura asiatica. aspettiamo …

    creare felice

    Tommaso

  • vuoto

    Aspettiamo. Tom ci fornisce tutte le notizie sull'argomento. Il resto sono solo speculazioni comunque. Non oso predire come si posizionerà GM. Tuttavia, c'è un barlume di speranza all'orizzonte, che mi piace vedere.

  • vuoto

    Ciao a tutti,

    Citazione di Tom: "Se Youngman non ha diritto di voto, GM (di solito) non può opporsi".

    Ciò significa che il GM dovrebbe ancora essere d'accordo. Se GL è autorizzato a credere, allora GM non è mai stata interessata ai negoziati (vedi http://www.lifewithsaab.com/2011/12/gm-was-not-interested-in-negotiation.html). Perché GM dovrebbe cambiare qualcosa riguardo a questo atteggiamento?

    Inoltre, Tom scrive "normalmente": Ma il caso normale è chiamato caso normale perché normalmente non si verifica. 🙂

    Ora non mi picchia a causa del mio pessimismo, ma credo in una soluzione solo quando tutti i contratti sono firmati.

    Saluto
    Achim

    • vuoto

      Vediamo come GM si adatta al messaggio appena pubblicato. La Cina prevede di introdurre tariffe di importazione sui veicoli statunitensi da giovedì. Per le auto GM dovrebbero pertanto essere addebitate dazi di 8,9%. Non sono solo le case automobilistiche negli Stati Uniti a perdere buoni rapporti commerciali con i cinesi.

  • vuoto

    quante vite ha un gatto ...?
    una cosa è certa: saab ne ha di più e questa richiesta deve essere riscritta.
    vm sicuro che un giorno scriverò un libro, ne sono sicuro e questo sarà sicuramente un successo. In ogni caso, è certamente il conduttore più ostinato e deve avere carne estremamente seduta.

    • vuoto

      Sembri notare che era (lo è ancora?) Un socio di una compagnia di salvataggio di navi ... probabilmente aveva uno dei cavi d'acciaio usati come negoziatore ...

      Vediamo cosa succede dopo.

I commenti sono chiusi