Saab News: gli investitori cinesi sono responsabili

I media svedesi, in particolare Dagens Industri, hanno speculato sugli stipendi dei dipendenti Saab la scorsa settimana. Gli investitori Pang Da e Youngman hanno ora dichiarato di essere pronti a pagare per gli stipendi. Venerdì è di nuovo giorno di paga, fino ad allora dovrebbero essere i fondi sui conti Saab.

Ne dubitavo? No, non l'ho fatto. Finora tutti gli obblighi sono stati correttamente adempiuti. Finora non ci sono state notizie dai signori di Detroit. Tra le righe, però, sembra esserci una cosa sopra ogni altra. I soldi. GM sembra giocare a poker per ottenere condizioni migliori per le licenze. Almeno questo è ciò che un uccellino svedese ci ha twittato oggi ... 😉

Qualunque cosa. Stiamo aspettando notizie da Detroit.

Testo: tom@saabblog.net

4 pensieri su "Saab News: gli investitori cinesi sono responsabili"

  • Trovo molto audace e del tutto inappropriato chiamare VM un clown. È responsabile del fatto che il marchio automobilistico SAAB esiste ancora e che GM non lo ha rimosso dal mercato….

  • Nella Gengsatz al clown dall'Olanda affonda con il cinese il valore dell'intrattenimento. Questo è più sostanza e serietà dietro di esso. Buono per SAAB e speranza per il futuro.

  • vuoto

    I GM erano fin dall'inizio (che erano passati più di 100 anni fa, penso) puri investitori finanziari e non produttori di automobili. Di macchine, certamente non di cose così speciali nella vita, come Saab è, non ho assolutamente idea!

  • vuoto

    Più tempo occorre, più sgradevole è il gruppo GM sovvenzionato dallo stato.

    Come il quadro generale degli americani ha sofferto un po 'di recente, lo sviluppo di automobili Saab è probabile che sia di interesse più generale di quanto vorrebbe GM.

    D'altra parte, i cinesi sono partner sempre più affidabili dalla parte di Saab. Lo vedo come già nel blog angeklungen: se dovesse arrivare ad un atteggiamento di rifiuto totale da parte degli americani, potrei comunque immaginare (anche se in alcune condizioni difficili) l'accesso definitivo da parte cinese.

    Se lo status di GM in Cina sarebbe poi lo stesso di adesso è altamente dubbio. In ogni caso, con questa costellazione, l'immagine "mediocre" (presumibilmente) ancora esistente di GM sarebbe completamente scomparsa - perché sempre solo tappare le cose e rovinare le ex filiali non va bene!

    Julie

I commenti sono chiusi