Ritorno al futuro della Saab! Parte 1 da Francoforte allo Stallbacka.

Sabato, 22. 2011 di ottobre. A Stoccolma è ancora negoziato, nella Main Metropolis viene scambiato. Poco prima dell'orologio 8 a Francoforte sul Meno. Il capo della Saab Germania Jan-Philipp Schuhmacher, Saab Il direttore delle vendite Mike Helfer, il direttore marketing di Saab Henrik Claesson e il blogger si incontreranno in successione sul sito della filiale tedesca Saab.

Un sacco di bagagli per una settimana, una manciata di iPhone, un MacBook, un iPad e attrezzature fotografiche sono riposti in una limousine Saab 9-5 e poi vanno verso Trollhättan.

Lo sguardo indietro: specchietto retrovisore Blogger
Lo sguardo indietro: specchietto retrovisore Blogger

L'aeroporto di Francoforte è a due passi. Sarebbe più facile e conveniente volare a Göteborg e poi prendere un'auto a noleggio per Trollhättan. Più facile, ma anche più noioso e meno educativo. Quindi siamo seduti in una Saab 9-5 TiD4, potenziata da Hirsch Performance a 180 CV, perché questa è l'opinione a bordo che i gestori di auto dovrebbero testare i propri prodotti e "sperimentarli".

Rassegna: non è stato facile per Saab Germany ottenere i veicoli e il permesso per il tour in Svezia. Troppi dubbi sul fatto che i modelli di pre-produzione possano mostrare ai clienti o se è il momento giusto per il tour. A Francoforte, hanno combattuto duramente per il tour, reso convincente e poi ancora ottenere il via libera.

La nostra Saab 9-5 ci porta velocemente a nord, alla prima fermata nella filiale di una catena di ristoranti americana, viene raccolto il formale "tu". Con i chilometri, quattro passeggeri diventano una squadra. L'equipaggio è internazionale come il marchio automobilistico. Ci sono uno svedese, un canadese e due tedeschi.

Ciao Danimarca - traghetto per la Svezia
Arrivederci Danimarca - traghetto per la Svezia

A bordo si parla solo Saab. Si tratta di nuovi sviluppi, prospettive su ciò che Saab porterà dopo la crisi e molto altro. Ad un certo punto viene fuori la frase "... ci fidiamo di te ...", che costituisce la base per l'intero tour.

Svezia in vista - Helsingborg
Svezia in vista: Helsingborg

Fiducia! Perché per la prima volta Saab offre ai clienti un modello di pre-produzione. Dovrei guidare la nuova tuta sportiva Saab 9-5 da Trollhättan ad Amburgo, quindi consegnarla a un dipendente Saab. In questo momento nessuno sospetta che guiderò la tuta sportiva per la maggior parte del tour. Questo è insolito nell'industria automobilistica e un vero voto di fiducia. Anche la prova di un nuovo modo di pensare. Perché qualcosa del genere può andare completamente storto.

Ci avviciniamo alla Danimarca, il consumo medio della nostra berlina da turismo è nonostante la guida dedicata solo ai litri 7,4. Nella parte posteriore si ha spazio come un re, la sospensione e il comfort acustico è principesco.

La Danimarca è noiosa. Piatto, monotono, insipido, un tratto di autostrada che devi attraversare per arrivare in Svezia. A bordo del traghetto da Helsingör a Helsingborg, la nostra Saab 9-5 è l'argomento di conversazione. Una bella macchina, quali sono le prospettive di Saab ... Buona fortuna a Saab! Poi, finalmente a Helsingborg, abbiamo il suolo svedese sotto le nostre ruote.

Team Saab: Henrik Claesson, Mike Helfer, Jan-Philipp Schuhmacher
Team Saab: Henrik Claesson, Mike Helfer, Jan-Philipp Schuhmacher

Abbiamo anche la nostra prima fermata di rifornimento di carburante a Helsingborg. Non perché dobbiamo, ma perché non vogliamo correre rischi e perché una stazione di shell sembra essere sulla strada. Anche qualcosa che devo imparare per i prossimi giorni. La carta carburante. La flotta di Saab si sta rifornendo di carburante a Shell, da ora in poi sono fissato sul logo con la shell.

Andiamo verso Göteborg, dove il primo annuncio Saab è appeso sull'autostrada. Sfortunatamente, la mia fotocamera è troppo lenta o la nostra Saab è troppo veloce per scattare una foto. Da Göteborg va a Trollhättan. La densità della Saab aumenta ad ogni chilometro sul suolo svedese. Buono per la nostra anima automobilistica, che ha attraversato molto negli ultimi mesi. È buio quando arriviamo a Trollhättan e registriamo allo Scandic Swania Hotel.

12 ore, per 1200 chilometri con un Mc Donalds, due traghetti e una fermata del carburante. Dovrebbe bastare per un giorno. Non se viaggiavi con una Saab. Siamo rilassati e intraprendenti. Benvenuti a Trollhättan e così va verso Butlers, uno dei ristoranti che amano Saab dove avresti dovuto essere.

Consigliato: maggiordomi a Trollhättan
Consigliato: maggiordomi a Trollhättan

Tuttavia, è sabato sera, i gradi 12 sono caldi e gli svedesi stanno uscendo. Il maggiordomo è pieno e quindi dobbiamo schivare dietro l'angolo nello Spannmalsgatan nell'omonimo pub. Anche lì il cibo è eccellente, condividiamo il tavolo con una simpatica coppia svedese.

Il viaggio nel futuro di Saab è iniziato bene. Non dormo bene la notte, sono tornato a Trollhättan all'alba e non vedo l'ora che arrivi la Saab 9-4x e la Saab 9-5.

Ciò che ci attendeva nella fabbrica di Stallbacka e il motivo per cui avrebbe potuto essere un viaggio molto breve arriva nella seconda parte.

3 pensieri su "Ritorno al futuro della Saab! Parte 1 da Francoforte allo Stallbacka."

  • Moinmoin Tom.

    Bella storia, bella da leggere, belle foto !! 🙂
    Sono "eccitato" per il seguito.

    Un po' "fuori tema", ma visto che parli di attrezzatura fotografica, MacBook, iPad, ecc. (e hai anche segnalato le tue numerose foto qui durante il tour promozionale)….
    Hai mai guardato la scheda EyeNif Pro X2?
    Uno strumento molto utile per cose come le mie: http://de.eye.fi/products/prox2
    (e per l'iPad ci sono ancora alternative per esempio Shutter Snitch: http://www.shuttersnitch.com/)

    • Moinmoin mac9-5,

      grazie per il link La carta è 😎. Perfetto per il prossimo tour. 😉

I commenti sono chiusi