Saab News: Saab vende licenze tecnologiche

Aggiornamento: 12.31

Saab ha venduto licenze per la nuova piattaforma Phoenix per circa 70 milioni di euro. Il partner di Saab Youngman è coinvolto in questa transazione, che prevede un trasferimento "non esclusivo" dei diritti di licenza.

In linea di principio, questa è una liberazione classica quando questi soldi arrivano davvero ai conti di Saab. E soprattutto, vieni presto. In realtà non dovrebbe essere un problema, perché solo le transazioni a partire da 100 milioni di US $ sono considerate in Cina come approvazione dal NDRC.

L'addetto stampa di Saab, Eric Geers, ha recentemente confermato alla stampa che gli 70 milioni di euro non sono ancora stati depositati nei conti in Svezia.

Secondo Saab, questi milioni di 70 fanno parte del finanziamento del ponte pianificato fino all'acquisizione di Saab da parte dei nuovi proprietari cinesi di maggioranza. Con il socio Youngman, è stata pianificata una società di sviluppo a lungo termine, in cui Youngman Geld, Saab contribuirà con la tecnologia. Quindi nessuna sorpresa.

Ecco il comunicato stampa:

Trollhättan, Svezia: Swedish Automobile NV (Swan) annuncia che Saab Automobile AB (Saab Automobile) ha firmato un accordo di licenza tecnologica con un veicolo per scopi speciali denominato Swedish Automobile coöperatief UA (SPV). L'accordo di licenza riguarda i diritti non esclusivi sulla tecnologia dell'architettura Phoenix di Saab Automobile per un corrispettivo di 70 milioni di euro.

Come parte della transazione, Youngman ha anche firmato un accordo di licenza con la SPV. Questo impegno di Youngman e l'accordo di licenza tecnologica tra Saab Automobile e SPV fanno parte di un'operazione di finanziamento del ponte. Saab Automobile è ancora soggetta alla conclusione di un contratto di prestito.

L'investimento azionario 245 di Pang Da e Youngman, che è ancora soggetto all'approvazione delle autorità competenti.

Chiediti solo perché ora. Perché prima dovevamo vedere la richiesta di ricostruzione respinta. Presumibilmente, la pressione in Cina è diventata troppo grande e, come ho scritto prima, non si vuole lasciare andare il pesce grasso chiamato Saab.

L'eccitante domanda del lunedì rimane. Saab mantiene la richiesta di ricostruzione nonostante l'iniezione di fondi - o no?

Dico di sì, perché ora il tribunale di Vänersborg dovrebbe accogliere la domanda e Saab avrebbe il tempo di attuare con calma misure di produzione e razionalizzazione. Sotto la protezione dello stato, potresti colmare le 4-6 settimane necessarie senza stress e senza nuovi rapporti sull'orrore.

Saab non è al momento per te debolezza. Ma forse arriverà presto a acque migliori e più tranquille.

Testo: tom@saabblog.net

3 pensieri su "Saab News: Saab vende licenze tecnologiche"

I commenti sono chiusi