Crisi di Saab: aggiornamenti dalla Svezia per il fine settimana

Stamattina ero nel centro Saab di Francoforte, dove si trova Saab Germany, come cliente di un workshop con una delle mie Saab. Il seminario è ancora ben prenotato, il che mi rende felice e nello spazio delle auto usate durante la mia permanenza a Fechenheim c'erano alcune persone interessate.

Naturalmente, ho incontrato un collega di Saab Germania nei locali della società che è appena uscito dalla conference call internazionale con Victor Muller.

Saab, questo è il messaggio, non si è arreso o si è arreso. La direzione di Saab a Trollhättan lavora a stretto contatto con partner e fornitori in tutto il mondo. Saab farà ricorso contro la decisione del tribunale lunedì. Se tutto va bene, porterai con te argomenti un po 'migliori e più fatti. Forse, questa è la mia speranza per qualcosa di definitivo dal regno del Medio. Perché solo i fatti convinceranno i giudici.

Pang Da e Youngman, i nuovi (forse) proprietari di Saab, sono sorpresi dalla situazione in Svezia. Entrambi si aspettavano una decisione positiva per la ricostruzione. Bene, ora tocca ai cinesi fare di nuovo qualcosa.

Sembra che Victor Muller si sia fatto un nuovo nemico. L'ufficiale di Kronofogden è, diciamo, infastidito per diversi motivi. Da un lato, Muller sottolinea ripetutamente la possibilità di pagare gli stipendi, ma non può farlo a causa del lavoro del Kronofogden. Quando gli è stato chiesto dove fossero i soldi, ha risposto con "Vi har dem i en stor låda under mitt skrivbord. Nej, självklart finns de på ett bank account ”. Tradotto liberamente ”in una scatola sotto la mia scrivania. No, certo che ce l'abbiamo in un conto in banca ”.

Peccato che il Kronofogden non conosca questo account e Muller non voglia comunicarlo con l'ufficiale. In ogni caso, Muller è ora accusato di aver violato l '"obbligo di divulgazione" in Svezia.

Ad ogni modo, qualunque cosa tu pensi di Muller o no. La diplomazia sembra diversa.

L'aria, o meglio il termine ultimo, è arrivata dai sindacati. Tempo che si spera sia ben utilizzato. Perché i sindacati possono scegliere solo tra diversi mali. Se mandi Saab in bancarotta, il datore di lavoro più importante della regione andrà perso. Il tasso di disoccupazione è già intorno al 10% e per i lavoratori anziani, dire addio a Saab significherebbe probabilmente anche dire addio alla vita lavorativa. L'indennità di disoccupazione è compresa tra il 50 e il 60%, il che non è molto.

Quindi si attende ulteriormente una soluzione di finanziamento, probabilmente solo fino a martedì. C'è qualcosa di speranzoso per il weekend?

Sfortunatamente no. I nostri amici e colleghi di Saabsunited stanno discutendo il piano per una "riorganizzazione non ufficiale". Una bella idea con tanti punti interrogativi e ancora più imponderabili.

Stare in piedi e cadere è l'idea di una ricostruzione con i soldi della Cina, che deve essere lì ora. Non nelle settimane 3, non nelle settimane 6. Senza molti input da Pechino, tutto rimane teoria. Non c'è altro da dire al riguardo. Point.

Approfitta dello sfiatatoio durante il fine settimana. Domani altri argomenti. Garantito.

Testo: tom@saabblog.net

Un pensiero su "Crisi di Saab: aggiornamenti dalla Svezia per il fine settimana"

I commenti sono chiusi