Saab Crisis Trollhättan: Saab ha bisogno di un nuovo CEO?

Victor Muller, Autosshow di New York, Foto: Daniel Kederstedt
Victor Muller, Autosshow di New York, Foto: Daniel Kederstedt

Victor Muller è una figura molto controversa in Svezia. Gli svedesi lo accusano di "chiacchiere bollenti", cioè aria calda senza contenuto. Anche qui sul blog ci sono fan che credono in Muller e altri che lo vedono in modo critico.

Solo nella città di Saab i Trollhättan sono tutti dietro a Muller.

Non scriveremmo le righe se non fosse per Paul Akerlund, il sindaco del comune che dice "Saab behöver en ny vd" - tradotto come "Saab ha bisogno di un nuovo CEO" o Muller deve andarsene.

Akerlund è una personalità che io purtroppo non conosco personalmente, ma il cui impegno per Saab apprezzo molto. Perché lui combatte per la casa automobilistica e la comunità e fare ciò che può fare per salvare i posti di lavoro.

Inoltre, lo stesso Akerlund è Saab Insider. Prima di diventare sindaco, era un uomo del sindacato a Saab.

Per i cinesi di Pang Da e Youngman Akerlund ha organizzato un'accoglienza straordinaria e ha partecipato alla presenza di celebrità politiche locali. Le buone notizie con i sindacati risale a lui.

Ora Akerlund dice oggi a Dagens Industri che Saab ha bisogno di un nuovo CEO. Uno dal settore automobilistico che conosce l'industria e può fare il duro lavoro. Muller non può farlo nei suoi occhi.

Nonostante tutte le delusioni per il mancato pagamento degli stipendi e gli acuti problemi, Akerlund vede chiaramente il futuro di Saab davanti a sé. Molte persone in Saab stanno lavorando duramente per trovare una soluzione, dice. La produzione potrebbe riprendere a funzionare alla fine di agosto se - come dice lui - alcuni pezzi del puzzle andassero a posto.

Akerlund è insider e molto vicino. Se il sindaco fa una tale affermazione, allora ha attentamente considerato e avrà delle ragioni. Questo dovrebbe anche accettare i fan di Muller tra i lettori.

Lo vedo simile a Akerlund. Muller ha liberato Saab da GM, per il quale merita il nostro riconoscimento per sempre. Ma Muller ha consumato gran parte del suo bonus e probabilmente sarebbe meglio come rappresentante puro a Saab. Ora Saab porta un CEO che viene dal settore per il futuro.

La situazione è talmente tesa che un altro gioco in tempo è impossibile. Ora i fatti devono essere sul tavolo.

E no, non ci arrenderemo!

Testo: tom@saabblog.net

Un pensiero su "Saab Crisis Trollhättan: Saab ha bisogno di un nuovo CEO?"

  • Salute SAAB-Tom ...

    Sì, c'è ancora da sperare che, nonostante le indicibili difficoltà e profondi "intrighi", la società SAAB diventi di nuovo un'azienda orgogliosa con una produzione annuale di almeno 200 SAAB (o circa 000 attraverso la Cina). Ogni giorno senza produzione si perdono molti soldi, opportunità e immagine.

    Stiamo ancora sperando !!! Tom, posso capire molto bene il dubbio.

    Cordiali saluti dalla Svizzera

    Markus

I commenti sono chiusi