Saab News Cina: Pang Da fiducioso

Pang Qinghua, il "vecchio Pang"
Pang Qinghua, il "vecchio Pang"

Pang Qinghua, il "vecchio Pang" e CEO di Pang Da, è estremamente fiducioso che la revisione del rapporto con Saab giungerà a una felice conclusione e che la partnership tra le tre società (Saab, Pang Da e Youngman) sarà approvata dalle autorità.

Ha chiesto al CEO di Youngman Pang Qingnian di presentare i documenti necessari per questo processo il più rapidamente possibile, dal momento che le richieste di tutti i partner devono essere disponibili per l'approvazione.

È il solito processo di approvazione della NDRC che viene perseguito in Cina da tutte le società che cercano partnership o partecipazioni con società straniere.

Secondo il piano, Pang Da venderà 2.000 Saab in Cina quest'anno, sia Saab 9-5 che la nuova 9-4x e la "vecchia" Saab 9-3. La prima Saab dovrebbe arrivare ad ottobre e ci saranno 20 punti vendita Saab nel paese entro la fine dell'anno. Con il suo investimento, Pang Da ritiene di essere sulla buona strada per salvaguardare i propri interessi come rivenditore e come partner nella produzione.

In un'intervista al China Car Times il 16 giugno, il vecchio Pang ha affermato che una quota del 10% in Saab sarebbe sufficiente e potrebbe vendere alcune delle sue azioni. Il motivo per l'acquisizione del 24% è quello di poter esercitare il controller su Spyker o Swedish Automobile insieme a Youngman. Youngman acquisisce il 29.9% delle azioni.

Pang Quinhua si aspetta di diventare l'amministratore delegato dell'organizzazione di vendita mentre il CEO di Youngman assumerà il controllo della produzione.

Se il vecchio Pang rifiutasse il suo 14% a Youngman, come ci si aspetterebbe, allora supererebbe il magico 29.9%, sarebbe l'azionista di maggioranza e avrebbe la possibilità di pagare i restanti azionisti.

I vecchi azionisti europei saranno comunque i perdenti a causa del prossimo aumento di capitale. Le loro quote saranno diluite dall'enorme aumento: se in precedenza erano coinvolti con un buon 70% in Spyker, la quota scende poi al di sotto del 17%. Solo Victor Muller manterrà una partecipazione del 29,9% in "Swedish Automobile NV". Fa convertire in azioni i crediti che sono passati a Spyker da lui, con questo trucco partecipa all'aumento di capitale e mantiene le sue quote.

Testo: tom@saabblog.net