Saab News: Saab diventa cinese, il futuro, Vladimir Antonov

La firma del Memorandum d'intesa non è ancora asciutta, né l'approvazione dei governi e delle amministrazioni coinvolte è disponibile. Ma una cosa è già chiara, Saab diventa cinese e le possibilità di una transazione di successo sono aumentate rapidamente oggi.

Con il gruppo Youngman, il tanto necessario partner industriale si unisce a Saab, dopo il super rivenditore di auto Pang Da. Per la Svezia, il passaggio da Saab a mani cinesi è un punto di svolta. Ora che il paese ha completamente abbandonato l'industria cantieristica un tempo potente, è tempo di costruire veicoli. Volvo è una delle Geely, Scania è sotto l'influenza di VW e Saab sarà governato dal Regno di Mezzo dal futuro. L'ex forte cuore industriale della Svezia, che ha arricchito il paese, continua a erodersi.

Non hai bisogno di una "sfera di cristallo" per vedere il futuro della casa automobilistica di Trollhättan. Per trasformare Saab in una promettente casa automobilistica, saranno necessari investimenti per oltre 245 milioni di euro nei prossimi anni. Con ogni futuro aumento di capitale da parte del partner cinese finanziariamente forte, la percentuale di co-azionisti europei continuerà a diminuire.

Se questi piani hanno effetto, la sopravvivenza di Saab è assicurata. Saab potrebbe essere sviluppato in un marchio forte. In che misura i nuovi proprietari rispetteranno e alimenteranno il patrimonio scandinavo ed europeo del marchio sarà il futuro.

Il banchiere di investimento russo Vladimir Antonov non vede più futuro per sé alla Saab, che lo ha comunicato come prima reazione attraverso il suo portavoce svedese Carlström. Si rallegra "che il rischio di bancarotta di Saab sia stato scongiurato da forti partner cinesi", ma non vede più alcun ingresso per se stesso.

Antonov e quindi anche Muller, o viceversa - poiché Antonov è il finanziere dietro Muller, perdono influenza a Saab. L'investimento a breve termine della Saab avrà ripagato Antonov e Muller dopo l'ingresso dei cinesi e la vendita dell'immobile, di grande pregio. Di questo possiamo esserne certi.

Saab è ora sulla riva sicura? No, non ancora. Youngman è un produttore relativamente piccolo che guadagna i suoi soldi con gli autobus. In che misura la NDRC cinese accetterà il rapporto commerciale tra le stelle. Può essere molto veloce, ma può richiedere molto tempo.

Quando inizia la produzione? Anche questo è difficile da valutare. Gli organi ufficiali parlano di un inizio nella prossima settimana. Immaginabile sarebbe un rapido finanziamento in anticipo da parte dei partner cinesi. È improbabile che possa essere recuperato da solo. In alternativa Trollhättan minaccia un'interruzione di settimane.

Ma una cosa è già certa oggi. Saab diventerà un'azienda cinese se Saab sopravviverà a lungo termine. Il futuro, ovunque porti Saab, è iniziato oggi.

Testo: tom@saabblog.net