Stop alla produzione di Saab: voci dalla Svezia sull'argomento

Pausa produttiva a Saab. Foto: Bengt Nilsson
Pausa produttiva a Saab. Foto: Bengt Nilsson

La produzione a Trollhättan è sospesa e Spyker, proprietario di Saab, è ottimista. Victor Muller promette che questa volta saranno solo giorni, non settimane. Apparentemente, le persone in Svezia sperano in denaro aggiuntivo rapido dalla vendita degli immobili, anche se recentemente si sono assicurati diversi milioni di liquidità.

Tuttavia, l'interruzione della produzione è giustificata dalla liquidità tesa e dai problemi di approvvigionamento. Non è noto quale fornitore stia causando questi problemi. Marcus Nymann, CEO del Gruppo IAC, è stupito che la produzione sia stata interrotta così rapidamente. Dice "che non pensa che spetterebbe a uno dei fornitori just-in-time". È chiaro su quali, come dice, "sforzi eroici" Saab ha fatto per riavviare la produzione.

"Ho i miei dubbi che tu possa farlo di nuovo", ha detto alla stampa locale, riferendosi a un riavvio della produzione di cui dubita. IAC ha 50 lavoratori temporanei che dipendono da Saab e il cui lavoro è di nuovo sull'orlo. "Mi chiedo se lei fosse così ingenuo da avviare la produzione senza negoziare contratti con i fornitori più importanti", ha continuato Nyman.

Presumibilmente è un fornitore straniero (non svedese) che è responsabile della pausa produttiva, si sente dalla parte dell'associazione svedese dei fornitori. Saab ha costruito auto 700 nei pochi giorni di produzione, un numero molto, molto piccolo.

L'attuale portafoglio ordini è dato come quasi 10.000 Saab, che sarebbe un'ulteriore presa di ordini di 14 auto negli ultimi, quasi 1.900 giorni. Non male, sono quasi 1000 ordini a settimana, in un momento in cui l'azienda non sta facendo i titoli migliori.

Saab sta attualmente costruendo le auto giuste e le auto sono buone. Il prodotto è giusto, altrimenti gli acquirenti di tutto il mondo non ordinerebbero. Ma quali sono i vantaggi della produzione ON-OFF e delle casse cronicamente vuote?

Testo: tom@saabblog.net