Saab News Svezia: la discussione su Saab continua

Pianta di Saab Trollhättan
Pianta di Saab Trollhättan

In Trollhättan Victor Muller è molto apprezzato. Muller non si adatta alla solita immagine di un boss automobilistico, ma forse è la natura non convenzionale di Muller che porterà Saab di nuovo in pista. Non tutti in Svezia lo vedono così, Dagens Industri di Gothenburg è uno degli scettici Saab riconosciuti e continua ad alimentare la discussione Saab.

È sempre bello sapere cosa pensano i tuoi avversari, quindi leggi Tony Fang dell'Università di Stoccolma. Ma fai attenzione: Fang non usa mezzi termini e tira fuori l'artiglieria pesante.

Fang pensa che Saab debba morire per rinascere. Nello specifico, scrive:

I proprietari di Saab mancano di un piano a lungo termine per la società per sopravvivere. La costante China Travel non ha aumentato la credibilità di Victor Muller. Ora sarebbe meglio fallire perché Saab rinascesse con nuovi proprietari.

Saab continuerà a sanguinare. La produzione è ferma da più di un mese. Qualsiasi notizia dalla Cina sulla ricerca di Muller di un nuovo investitore cinese sembra essere la benvenuta in Svezia. Il nuovo investitore è solo un commerciante, Saab ha bisogno di un forte produttore sostenuto dal governo per sopravvivere. Molti sembrano credere che Victor Muller possa fare magie ogni volta e che i soldi cinesi assicurino la sopravvivenza di Saab.

Ho, scrive Fang, un'immagine completamente diversa del futuro della Saab. Non la mancanza di contanti ma il fallimento dei proprietari e la cattiva gestione sono il problema. Il denaro risolve i problemi al posto giusto, al momento giusto con le persone giuste, come ha dimostrato l'accordo Volvo - Geely. A peggiorare le cose: più soldi trova Muller, più crisi soffrirà Saab in futuro.

Ci sono certamente dei motivi per chiedere come funziona la leadership, così scrive Fang, ci sono domande come:

- Come può Victor Muller vantarsi che Saab sta "seguendo il piano aziendale" solo due giorni prima del crollo?

- In che modo Muller si è pagato il doppio di un grande bonus mentre Saab sanguina?

- Come ha potuto Jan Ake Jonsson dire il giorno delle sue dimissioni che Saab è in orario mentre la crisi era imminente?

- In che modo il direttore delle pubbliche relazioni di Saab ha affrontato i problemi di pagamento con i subappaltatori mentre Saab aveva gravi problemi di liquidità?

La ricerca ha dimostrato che tre cose sono importanti per garantire la sopravvivenza di un marchio automobilistico nel mercato globale.

- Proprietario e manager con la passione per le auto ed esperienza nella produzione di massa

- Forte solidità finanziaria a lungo termine

- Una visione a lungo termine e buone relazioni con i mercati emergenti in Cina e India

È improbabile che Victor Muller e il suo buon amico Antonov soddisfino questi criteri. Entrambi sono bravi imprenditori, ma i piani e le strategie a lungo termine sono discutibili. L'acquisizione di Saab da parte dell'imprenditore olandese Mullers è probabilmente uno dei più grandi errori della moderna storia industriale svedese. Muller non ha soldi, non ha esperienza nella produzione di massa, né ha familiarità con le economie emergenti come la Cina.

L'ultima e velocissima trattativa di Muller con la Cina è salutata da molti come la fine della miseria di Trollhättan. Ma non devi studiare economia aziendale per vedere cosa sta facendo Muller. Interpretando i produttori cinesi gli uni contro gli altri è andato troppo oltre, anche nel senso della cultura aziendale cinese.

Se avesse avuto una strategia aziendale a lungo termine, avrebbe già frequentato la NDRC (la potente commissione cinese per la riforma e lo sviluppo). Ma sempre solo viaggiare in Cina per trovare un nuovo rimedio al "dolore", oltre a tattiche di negoziazione manipolativa, mostra una leadership debole. Ha già danneggiato la reputazione in Cina e generato molta sfiducia nei confronti di Saab e della Svezia.

Mentre molti temono che Saab possa andare in bancarotta e scomparire i posti di lavoro 3.500 dalla Svezia, Fang pensa che sarebbe saggio lasciare che la compagnia fallisca. La compagnia potrebbe ripartire con nuovi proprietari e vivere meglio degli attuali proprietari, debito elevato e incertezza sul futuro.

Per sopravvivere, Saab ha bisogno di nuovi e forti proprietari, preferibilmente quelli con grandi visioni e ambizioni, che possono guidare Saab in un futuro luminoso in un mondo globalizzato. I proprietari verranno probabilmente dalla Cina o dall'India. Tuttavia, un tale scenario non significa che i posti di lavoro scompariranno dalla Svezia. La Cina, ad esempio, offre continue sorprese, come dimostra il matrimonio Geely-Volvo.

Questo per quanto riguarda l'articolo di Tony Fang nel DI di oggi. Su un blog Saab dovresti anche essere in grado di scrivere di cose meno piacevoli che a prima vista non ci piacciono, penso che i lettori siano abbastanza aperti per questo. Fang non vuole la fine di Saab, al contrario. Vorrebbe un approccio diverso per Saab. Chiunque pensi alle argomentazioni di Fang, prima di respingere tutte le argomentazioni, dovrebbe considerare anche il matrimonio aziendale tra Tata e Jaguar. Jaguar riceve miliardi di euro in contanti dal suo proprietario per modernizzare le fabbriche e rinnovare la sua gamma di prodotti.

Testo: tom@saabblog.net

3 pensieri su "Saab News Svezia: la discussione su Saab continua"

  • vuoto

    …e qualcos'altro:

    Non c'è quasi nessuno che non volesse un acquirente finanziariamente forte per Saab l'anno scorso, poiché renderebbe le cose più facili.

    Qualcuno ha visto e li ha ignorati? Quasi.
    Semplicemente non c'erano altri acquirenti, ecco come appare.

    Questa è una VM da incolpare, penso che sia sfacciata.

    • vuoto

      Ma c'era il signor Antonov, solo tu non glielo permetti, ora può solo resistere alla BEI è ancora :-(.

  • vuoto

    Questo scarabocchio è d'oro….

    Ma se non c'è nessuno che vuole ricostruire Saab, allora tutto è perdu, ma ha ricevuto il suo compenso per le sue effusioni spirituali.

    Dal momento che preferisco una VM, che combatte per qualcosa e non solo balbettare, anche se ha commesso degli errori.

    Anche i contatti con l'India mi sembrano importanti - il futuro mostrerà solo se l'accordo Volvo è stato buono come uno scrittore qui potrebbe credere - al più tardi quando tutto in Volvo verrà trasferito in Cina, cosa che sicuramente non voglio che Volvo faccia .

I commenti sono chiusi