Saab 9-5 nel test. Sorprendente: a Trollhättan sono ancora costruite buone macchine

La Sueddeutsche ha ripreso il tema Saab. Saab costruisce anche macchine e non sempre solo crisi. Oltre a uno Rapporto su Saab 99 c'è anche un recente test di Saab 9-5. Se, come noi, non gradiremmo più ascoltare la questione della liquidità e del finanziamento, ecco un test Saab che vale davvero la pena di leggere.

I tedeschi del sud scrivono:

Incredibile: a Trollhättan sono ancora costruite macchine di qualità: sulla strada con la grande berlina Saab 9-5.


La casa automobilistica Saab ama vantarsi della sua storia condivisa con la fabbrica di aeromobili con lo stesso nome. Ed è vero: c'è una linea di collegamento tradizionale che, a partire dalla palla da corsa Saab 96 con il suo motore a due tempi, è sempre andata nella forma dei veicoli. È ancora chiaramente visibile nell'auto più giovane dell'azienda, il modello 2009-9 che è stato presentato nell'autunno 5 ma che solo ora sta arrivando gradualmente sul mercato.

C'è la museruola molto rotonda, il parabrezza inclinato di forma analogica, il tetto tirante in avanti, anch'esso molto rotondo, che trasforma i passeggeri dei sedili anteriori in piloti, la lunga linea inclinata dell'intera carrozzeria che si assottiglia verso il retro.

Questo edificio ricorda il più famoso combattente di questo produttore, al Hunter J-29 del 1948, detto anche “bidone volante” - o perché gli aeroplani spesso assomigliano a dei pesci, il pesce lupo con la testa a forma di palla e il corpo allungato. L'auto non è proprio bella, ma è bassa e le gambe divaricate sulla strada.


È grande, anche per i passeggeri sui sedili posteriori, porta la cintura alta e i finestrini laterali bassi, il che lo fa sembrare resistente. Sembra forte e, sì, elegante e meno aggressivo rispetto alla concorrenza, che sembra sempre voler servire i vulnerabili e sempre pronti per la vittoria, la fiducia in se stessi del capo dipartimento ordinario nel mezzo della sua carriera.

Chiunque abbia percepito le tante crisi che questa casa ha vissuto negli ultimi anni e che non sono affatto terminate, deve stupirsi che questa vettura esista. E molto altro ancora: che è così buono.

È pesante e stabile su strada, ma è facile e preciso da guidare come un'auto sportiva. Ci vuole molto tempo prima che le piccole strade con curve strette diventino uno sforzo, e se devi andare dritto, l'auto reagisce in modo più calmo ai dossi rispetto alla maggior parte delle persone che si lanciano nella corsia di sinistra.

Il veicolo è silenzioso, così silenzioso che si sottovaluta ripetutamente la velocità, ci si siede su cuscini solidi ma comodi, c'è spazio ovunque, ma niente è morbido, disorganizzato o eccessivo. L'auto è comunque veloce, dopotutto ha 220 CV, e il turbocompressore è un piacere particolare, che si nota poi nei consumi.

vuoto

I primi modelli Saab a volte non sembravano del tutto finiti quando arrivarono sul mercato. Sulla seconda 900, ad esempio, i tergicristalli a volte si alzavano quando l'auto andava a una velocità superiore a 150 km / h, ai primi 9-5 piaceva ribaltare quando veniva spostata troppo spesso su brevi distanze e lo strattone era sempre troppo forte I motori nello sterzo sono una delle caratteristiche elementari di una Saab.

Tutte queste mancanze sono scomparse, quest'ultima forse anche a causa della trazione integrale. Ed è un mistero come Saab, una società che presumibilmente ha molto più di cui preoccuparsi per le sue lacune di finanziamento di quanto possa preoccuparsi dei controlli di qualità, possa ottenere un'auto così matura e finita sulla strada. Ma ovviamente non tutti i bravi ingegneri hanno lasciato la piccola fabbrica di Trollhättan e l'ambizione non sembra spezzata.

È strano quanto facilmente una Saab possa essere differenziata all'interno di un gruppo di veicoli di dimensioni simili, design simile, attrezzature tecniche simili. Forse ci sono standard per questo che non possono essere afferrati affatto usando gli schemi attuali: Certamente, i prestiti formali dall'aereo e dal design scandinavo, il design degli interni ordinato e funzionale, sono facili da trovare. E il sonaglio silenzioso del quattro cilindri è tipico del marchio.

Ma ci sono altre caratteristiche che il guidatore percepisce, ma a cui non pensa: ad esempio, che puoi vedere chiaramente quando il turbocompressore si avvia. Che si percepisca la tecnologia come tale è solo una cosa. L'altro è che un dispositivo del genere sembra improvvisamente qualcosa di lussuosamente inventivo, come il trucco virtuoso di un designer superiore.

E qualcuno deve aver misurato e pensato in modo molto preciso quando ha posizionato il bracciolo esattamente dove si trova il gomito di un guidatore di media statura, quando ha disegnato la maniglia interna della portiera come un grande occhiello in cui due dita curve si adattano esattamente - e quando ha dato a questa macchina il tetto che è stato tirato in avanti e arcuato sopra il guidatore e il passeggero anteriore come un ombrello protettivo, in modo che ci si senta sicuri e si guardi avanti con coraggio.

Forse è immaginazione: prosperità, considerazione e un rapporto cautamente entusiasta con la tecnologia moderna sembrano muoversi in equilibrio in questa macchina, e può anche essere che queste relazioni si riflettano rapidamente anche nel modo in cui guidi una macchina del genere , ma mai irragionevole - beh, probabilmente questo sta andando troppo in profondità nella speculazione estetica. Ma puoi ancora dire che il guidatore ha sempre la sensazione che sia lui stesso a guidare e che sia responsabile di qualcosa di raro.

Rimane un ostacolo: il consumo. L'auto difficilmente può essere spostata al di sotto dei dieci litri ogni cento chilometri e, se lo fosse, non sarebbe appropriato. Ciò è dovuto alla tecnologia con lo stesso turbocompressore. Ma dovrebbe esserci un motore diesel con un turbocompressore a due stadi che brucia appena più della metà, compreso questo con quattro ruote motrici - e non c'era anche una station wagon annunciata, quella che avrebbe preso il già grande bagagliaio (con quelli che si piegano in avanti) Sedili posteriori) allungati nuovamente, in altezza, in modo che due contrabbassi nell'area di carico non dovrebbero più essere un problema?

Sì, certo, al momento Trollhättan sembra ancora una volta non avere più soldi - ma non dovrebbero essere ricompensati un giorno così tanta tenacia, così tanto gusto e così tanta abilità?

Fonte: tedesco del sud

Immagini: Saab Automobile