Saab News China: l'accordo Hawtai fallirà?

Hatwai Motor Group
Hatwai Motor Group

Saab ha ottenuto un prestito di 30 milioni di euro da Gemini, quindi vediamo molto più rilassato. Perché dal finesettimana arrivano segnali molto contraddittori su ciò che ci colpisce Hawtai e Saab. Per uno, è la notizia che i cinesi sono interessati solo alla tecnologia, ma non a medio o breve termine nello stabilimento di Trollhättan. Perché, secondo i rapporti, la cinese NDRC - Development and Reform Authority, ha recentemente mostrato interesse per la tecnologia ma non per le società straniere del settore automobilistico e ha già messo in attesa altre joint venture.

D'altra parte, varie pubblicazioni riportano il fallimento del partner Hawtai, che ottiene cifre di vendita molto scarse con la sua nuova berlina rappresentativa B11. Quindi, dopo l'inizio delle vendite a dicembre di gennaio, sono state vendute solo le auto 450. Sebbene le unità 868 e 860 siano aumentate a marzo ad aprile, la Cina sembra sottovalutata. Hawtai sembra anche essere stato l'unico partner che era veramente interessato a Saab.

Si sono tenuti colloqui con Greatwall, Youngman e Jiangsu Yueda, c'era anche BAIC, ma si dice che nessuno fosse interessato a una partnership. L'alternativa sarebbe stata l'acquisizione del 100% di Saab da parte di un produttore, in questo caso BAIC. Si dice che i colloqui siano stati condotti molto rapidamente in soli 9 giorni di negoziati (altre fonti riportano 3 giorni). La costituzione di una joint venture commerciale è vista come particolarmente negativa. SAIC sta già producendo Opel Insignia in Cina con l'etichetta Buick. BAIC voleva creare una joint venture di vendita con Opel attorno alla Opel Insiginia. prodotto a Rüsselsheim, in Cina. Questa joint venture è stata incassata dall'NDRC - stessa tecnologia - stessa piattaforma - etichetta diversa, che senso ha per la Repubblica popolare, quindi l'argomentazione. Sfortunatamente, questa interpretazione si applica anche alla Saab 9-5. Per i prodotti attuali, la strada per il Regno di Mezzo sembra essere chiusa per il momento.

Il tempo dopo 2012 è valutato più positivo se il nuovo successore di Saab 9-3 in Cina (con la stessa tecnologia di Saab) potrebbe uscire dalla linea. Saab potrebbe quindi utilizzare la rete di concessionari Hawtai per vendere quantità. Perché la rete ex Saab del GM in Cina è stata tabù dalla fine di 2010 per gli svedesi.

Il vice presidente Hawtai Zhang Rui Jun sembra fiducioso di poter vendere 100.000 a 200.000 Saab in Cina. La domanda è: come Hawtai può convincere il potente NDRC ad approvare la partnership. E quanto velocemente questa partnership è approvata, perché anche l'ottimista Victor Muller si aspetta una durata di 3 mesi.

Le prospettive a lungo termine potrebbero essere positive per entrambe le parti. Il problema sta nel presente. Ma forse Gemelli e Antonov sono i futuri salvatori della Saab, non Hawtai?

Testo: admin / saabblog.net