Riavvio NEVS in Trollhättan?

Ieri è stato eccitante. Pubblicata al mattino Sveriges Radio i piani per un'altra fabbrica NEVS a Shanghai. Un messaggio che sembra strano sullo sfondo del fatto che un'altra fabbrica di Tianjin non è ancora finita, e che lo smantellamento è stato effettuato nella vecchia fabbrica di Saab. Tre stabilimenti, due continenti, nessuna produzione.

NEV. Affari in crisi

Ma c'era la conferenza stampa in programma per 13.00 con il ministro di Stato Löfven. E questo, sorprendentemente, ha portato buone notizie. Il NEVS AB è stato in grado di GSR Ventures impegnare un nuovo investitore all'ingrosso. 500 milioni di dollari USA devono essere investiti e GSR pianifica una fabbrica di assemblaggio di batterie a Trollhättan.

L'evento è positivo e potrebbe cambiare radicalmente la situazione per l'ex fabbrica Saab. In primo luogo, l'accordo, il cui carattere vincolante non è del tutto chiaro, si riferisce al NEVS AB. Quindi sulla parte svedese di NEVS e non sulle joint venture cinesi. In secondo luogo, un assemblaggio di batterie a Trollhättan potrebbe rafforzare in modo sostenibile la posizione.

GSR Ventures investe tipicamente in startup in una fase molto precoce. DiDi Chuxing è uno degli investimenti più noti, lo scorso anno i cinesi hanno acquistato la batteria Nissan, Da allora, hanno cercato di costruire una presenza globale. Una produzione di batterie in Turchia, come parte del progetto automobilistico nazionale, è una di queste. E ora anche NEVS e Trollhättan.

Gli investimenti di 500 milioni di dollari USA devono essere effettuati sotto forma di obbligazioni convertibili, che possono essere scambiate con azioni di NEVS AB. Ieri era poco chiaro il programma e in quale importo potevano fluire immediatamente i fondi. Inoltre, rimane la questione se le autorità cinesi abbiano già approvato il trasferimento di fondi. Se le transazioni si verificano, potrebbero avere conseguenze dirette sulla struttura proprietaria di NEVS AB. GSR Capital potrebbe diventare l'azionista più grande e più grande della società quando scambierà le obbligazioni, qualora i precedenti proprietari non chiedessero un aumento di capitale da parte loro.

NEVS torna in attività?

Ieri, il bel tempo ha prevalso sotto il sole splendente a Trollhättan. Il sindaco Paul Åkerlund ha detto che era "di nuovo in affari". Potresti essere d'accordo con lui, non sarebbe una startup chiamata NEVS.

Negli ultimi anni, NEVS ha dichiarato bancarotta a spese dei contribuenti e dei fornitori svedesi. E inoltre, non ha raggiunto praticamente alcun obiettivo annunciato. La sfiducia, basata esclusivamente su questa esperienza, è appropriata.

L'ingresso di GSR Capital bandisce almeno l'attuale rischio di un secondo fallimento. Se è anche il turno per Trollhattan e anche per NEVS? Sarebbe possibile per GSR fornire la spinta finanziaria e, con uno scambio di gestione, la serietà che prima non esisteva.

La costruzione della nuova fabbrica automobilistica a Shanghai è prevista per iniziare a maggio, nell'estate del Tianjin per avviare la produzione. La fabbrica di batterie AESC Nissan potrebbe essere costruito a Trollhättan da 2019, potrebbero fornire le batterie per 400.000 a 500.000 veicoli l'anno.

500 milioni di dollari USA sono un sacco di soldi. Ma solo un piccolo finanziamento iniziale se vuoi costruire un marchio. Per fare un confronto, Li Shufu ha investito più di 10 miliardi di dollari USA nella rinascita di Volvo. Una rinascita Saab, di cui alcuni hanno sognato da ieri, non è a portata di mano. Ma potrebbe benissimo essere che ieri abbia aperto una nuova prospettiva. Non oso fare una prognosi. I prossimi mesi mostreranno cosa succede.

Anche i pensieri di 9 "Riavvio NEVS in Trollhättan?"

  • 15. Marzo 2018 su 2: 10 PM
    Permalink

    Grazie Tom per i vostri contributi sempre interessante per il "happening a Trollhattan" e le relazioni sino-svedese ...... ..forse strateghi del marketing escono l'idea e costruire per i "vecchi" Saab kit di conversione per trazione elettrica per rendere l'argomento azionamento elettrico per spingere il qualcosa di "Saab Haupdtadt" ......... anche se mi ha alcuni dei lettori qui sassoso, anche se sono diventato un vero fan del turbo Saab ......... ..un bel 9-3er convertibile con Elektroantorieb scivola aperta top in sole sicuramente in modo speciale attraverso il paese ......... e Saab sarebbero scomparse, nonostante il marchio wiedermal qualcosa di un leader nell'innovazione.

    • 16. Marzo 2018 su 12: 34 PM
      Permalink

      L'9-3 aperto e elettrico era già una realtà. Saab ne ha avuto almeno uno nel test ed è stato anche in Germania per il test drive.

  • 15. Marzo 2018 su 2: 40 PM
    Permalink

    Immagino che non puoi avere una prognosi lì. La domanda è, qual è il corso di Nevs in realtà. Un cacciatore di Tesla non sembra essere il Nevs EV.

  • 15. Marzo 2018 su 5: 42 PM
    Permalink

    Nessuno può vedere di più a NEVS, non pensare che un nuovo investitore possa mai ottenere alcun veicolo sulla strada.
    Sono infastidito solo da questa intera compagnia.

  • 15. Marzo 2018 su 5: 44 PM
    Permalink

    Di nuovo, un messaggio positivo, ma spero che anche questa sia una realtà. Est vedi e credi dan, o sono anch'io un pessimista dan?

  • 15. Marzo 2018 su 8: 03 PM
    Permalink

    Chi ci crede Nevs è assolutamente incredibile per me. Per favore aspetta e guarda cosa succede!

    • 16. Marzo 2018 su 1: 25 PM
      Permalink

      ... .non può ascoltare (e leggere) c'è solo: espropriare NEVES fuori dal seme prende il sopravvento e determina quale Inwestoren vengono a consegnare dopo l'esame, questa wieschiwaschi corrosivo ... ..

  • 16. Marzo 2018 su 8: 18 AM
    Permalink

    La speranza ultima a morire - ma lei muore. Ad ogni modo, ho perso la speranza in un elettrico-SAAB come supplemento per la mia lunga distanza 9-5

    • 16. Marzo 2018 su 11: 43 AM
      Permalink

      SAAB elettrico?

      Le automobili Saab sono già state insolventi già da tempo. Guarire una speranza (o il suo compito) può quindi solo riferirsi a un NEVS-EV, o no?

      Non mi piace ancora essere identificato ...

I commenti sono chiusi